rotate-mobile
Sabato, 4 Dicembre 2021
Calcio

Follia in Argentina: spari allo stadio, colpito il tecnico ospite (Video)

Nel corso del match tra Huracan Las Heras - Ferro de General Pico (Torneo Federal A, terza divisione argentina), sono stati esplosi dei colpi d'arma da fuoco che hanno ferito Mauricio Romero, allenatore del Ferro

Una delle partite valevoli per la trentesima ed ultima giornata del Torneo Federal A (la Terza Divisione Argentina) ha avuto un agghiacciante fuori programma. Minuto 78 del match tra l'Huracán Las Heras e il Ferro de General Pico, che i padroni di casa stanno conducendo col punteggio di 3-1: all’improvviso sia i calciatori che i tifosi sugli spalti cominciano a sentire distintamente dei colpi di arma da fuoco. Ha così inizio un “fuggi-fuggi” generale con atleti, arbitri e personale di servizio a cercare velocemente riparo all’interno degli spogliatoi, ma durante quei secondi di panico uno dei proiettili vaganti colpisce di striscio la spalla del tecnico ospite, Mauricio Romero, che dopo essere stato soccorso dal suo vice e tratto in salvo, viene immediatamente trasportato all'ospedale Carrillo di Las Heras.

La ricostruzione dell’accaduto è al vaglio delle forze dell’ordine, ma a quanto pare sembra siano già state individuate e fermate nove delle persone coinvolte, compreso il presunto autore dei colpi d’arma da fuoco che sarebbero stati esplosi all’esterno della struttura ma hanno comunque scatenato il caos generale tanto in campo quanto sugli spalti. Il match è stato sospeso, in attesa di capire quale sarà la decisione della Federazione.
Mauricio Romero, ferito da un proiettile, sta bene ed è stato dichiarato fuori pericolo. Ha recentemente iniziato la sua carriera da tecnico dopo tanti anni passati come calciatore nella serie A argentina – con le casacche di Lanùs, Colon, Gymnasia – e nel campionato messicano, ed aver anche indossato la maglia della Nazionale Under 20 difendendo i colori dell’Albiceleste nel Mondiale giovanile 2003, insieme a volti noti del calcio mondiale come Javier Mascherano, Carlos Tevez e Fernando Cavenaghi.

Dura la presa di posizione del club ospite, vittima “di una barbarie difficile da capire e da spiegare, che segnerà la carriera sportiva e istituzionale del nostro club”, si legge nella nota diffusa dalla società del Ferro de General Pico, che fa un appello alla Federazione “affinché, una volta per tutte, si adottino adottare misure esemplari che ci permettano di continuare a credere in questo sport”.
Non si è fatta attendere la reazione dell’Huracán Las Heras, squadra ospitante, il cui presidente Rafael Giardini, profondamente colpito dall’accaduto, ha lasciato intendere di voler rassegnare le dimissioni.

Nel video sottostante, le immagini dei concitati momenti in cui giocatori ed arbitri corrono verso gli spogliatoi con il commento incredulo dei telecronisti del match.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Follia in Argentina: spari allo stadio, colpito il tecnico ospite (Video)

Today è in caricamento