rotate-mobile
Martedì, 30 Novembre 2021
Calcio

Spezia-Salernitana 2-1, scatto salvezza dei liguri

Una perla di Kovalenko ad un quarto d'ora dalla fine ribalta e decide lo scontro diretto per la salvezza

Un gran gol nel finale di Kovalenko punisce una generosa Salernitana, ribalta e decide lo scontro diretto per la salvezza al Picco di La Spezia.

Nei primi 9' la Salernitana produce un cross da destra con Mamadou Coulibaly, fuori misura, ed un potenziale contropiede che Obi, bravo ad intercettare il passaggio ingenuo di Gyasi, sfrutta malissimo, verso l'esterno e non alla propria sinistra per puntare la porta. Lo Spezia soffre a sinistra quando difende ma la croce diventa delizia quando si distende in contropiede: al 12', veloce circolazione (Gyasi, Maggiore, Antiste e poi Salcedo che dai 20 metri conclude alto sulla traversa). Altri contrattempi muscolari al 20': in coda ad una settimana di guai, si ferma anche Gyomber. Chiede il cambio e lo rileva Kechrida. La difesa resta a 4. Clamorosa palla gol dello Spezia al 27': cross da destra, Salcedo salta tra Gagliolo e Kechrida ma colpisce la traversa con un colpo di testa, da pochi passi. La replica della Salernitana arriva al 29': dopo alcuni tentativi dal limite dell'area, murati, tira Kechrida ma il suo destro è sbilenco e finisce sull'esterno della rete. Poi due potenziali occasioni granata, tra il 34' e il 35': la prima costruita da Kastanos in ripartenza necessiterebbe di una rifinitura diversa ma gli attaccanti attendono palla addosso e nessuno detta il passaggio; la seconda con Obi che è maldestro.

Il gol della liberazione

Simy fa le prove generali del gol al 38': Kechrida si invola ed è intelligente a servirlo alle spalle della difesa. Il tiro del nigeriano è immediato ma forse un po' centrale: Provedel è prodigioso. Poi arriva il gol con il quale finalmente Simy impatta sulla Salernitana: l'azione si sviluppa dalla sinistra, Obi si fa perdonare e stavolta è sontuoso nell'assist di piatto sinistro, di prima intenzione, con la pressione di Nikolaou addosso e quasi no look per Simy. Il centravanti è bravissimo ma anche freddo al 39' nel dribblare il portiere con un leggero e decisivo tocco di sinistro, poi l'accomoda in rete con il piatto destro, proprio sotto il settore ospiti. "Se ci difendiamo, andiamo in difficoltà. La ripresa sarà durissima ma noi sappiamo che in questa gara i punti possono valere doppio", dice il capitano Di Tacchio a Dazn, all'intervallo.

Leggi l'articolo su Salerno Today.

Il tabellino

Spezia (4-2-3-1): Provedel; Ferrer, Hristov, Nikolau, Gyasi; Maggiore, Kovalenko; Strelec (23' st Manaj), Salcedo (29' st Podgoreanu), Antiste; Nzola (23' st Verde). Allenatore: Thiago Motta.

Salernitana (4-3-1-2): Belec; Gyomber (20' Kechrida), Strandberg, Gagliolo, Ranieri (39' st Zortea); M. Coulibaly (39' st Vergani), Di Tacchio, Kastanos (23' st Schiavone); Obi; Djuric (23' st Gondo), Simy. Allenatore: Castori.

Arbitro: Massa di Imperia.

Marcatori: 39' Simy (Sa), 6' st Strelec (Sp), 31' st Kovalenko (Sp).

Ammoniti: Di Tacchio (Sa), Coulibaly (Sa), Gyasi (Sp), Ranieri (Sa), Manaj (Sp).

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Spezia-Salernitana 2-1, scatto salvezza dei liguri

Today è in caricamento