Martedì, 11 Maggio 2021

La nuova serie B si presenta. La situazione delle panchine: le conferme e i volti nuovi

Occhi puntati sulle retrocesse e sulla corazzata Monza di Silvio Berlusconi. Ballottaggio a Pescara

Foto di repertorio

Sarà una serie B dei nordici quella che si prepara già a tornare in campo, almeno per la preparazione precampionato. Parlare di preparazione atletica quando il torneo 2019/2020 è finito da pochi giorni è alquanto difficile. Sarà un campionato cadetto pronto a riservare le consuete sorprese anche se, rispetto all’estate scorsa, oltre alla discesa dalla serie A di squadre come Lecce, Brescia e Spal c’è una big salita dalla Lega Pro che per potenzialità economica fa paura a tutte e si chiama Monza.

Sarà in estrema sintesi un torneo con pochissimo sud quello 2020/2021. La truppa del meridione comprenderà Cosenza, Lecce, Reggina e Salernitana. Ben più folto il nord con Brescia, Chievo, Cittadella, Cremonese, Monza, Pordenone, Venezia e Vicenza. Ovviamente senza dimenticare Frosinone, Entella, Pisa, Spal, Reggiana, Empoli, Pescara e Ascoli.

Per quanto riguarda la situazione delle panchina l’Ascoli dopo un tira e molla andando avanti alcuni giorni ha trovato l’intesa con Dionigi che si è congedato dopo aver preso i bianconeri a campionato incorso. Si parla dell’ex bomber Cristian Bucchi, ma per adesso è solo una ipotesi visto che sono tanti i profili al vaglio della dirigenza dell’Ascoli. Il Brescia vuole cancellare la retrocessione puntando con forza su un mister come Luigi Del Neri. Tonali non resterà e permetterà di mettere a segno una plusvalenza utile da investire sul mercato, trovando giocatori idonei al progetto di un mister che ha scritto pagine importanti nella storia del Chievo Verona.

Il club veronese ha deciso di puntare ancora su Alfredo Aglietti provando a centrare la promozione diretta forte dei big che sembrano poter restare nonostante alcune offerte interessanti. Proseguirà anche il matrimonio tra il Cittadella e Roberto Venturato, dal 2015 con i padovani. Grande attesa per capire quali saranno i giovani da lanciare in questa stagione, marchio di fabbrica di un Cittadella che ha saputo ritagliarsi un ruolo di primo piano in serie B. Il Cosenza conferma Roberto Occhiuzzi sperando di vivere una stagione più tranquilla mentre la Cremonese rilancerà le proprie ambizioni di Pierpaolo Bisoli che resta con i grigiorossi.

Alessio Dionisi è il nuovo all’allenatore di un Empoli che riparte con i giovani e non solo, per puntare alle primissime posizioni. Il Lecce invece dopo aver congedato Liverani - vicino al Parma che dovrà pagare una buonuscita da 250mila euro ai pugliesi - ha puntato su Eugenio Corini. Il Monza di Silvio Berlusconi ha confermato Cristian Brocchi, autentico dominatore dell’ultimo torneo di serie C, e che adesso punta alla serie A forte di un budget tra i più importanti. Per il Pescara i nomi oltre a quello di Sottil, artefice della salvezza, comprendono anche Di Biagio e in seconda battuta Oddo, reduce dal playout perso proprio contro il Pescara. Ballottaggio anche a Frosinone dove potrebbe lasciare Nesta.

Il Pisa tiene Luca D’Angelo ma rischia di perdere bomber Marconi, richiesto da in A e anche in serie B. Si parla ad esempio dell’interesse dell’Empoli, ma la pista è da confermare. Il Pordenone blinda Tesser, la Reggiana tornata in B punta ancora su Massimiliano Alvini. Per la Reggina c’è la prosecuzione del rapporto con Domenico Toscano. Nuovo allenatore per la Salernitana di Lotito. Esonerato Ventura ecco Fabrizio Castori mentre il Venezia vira su Paolo Zanetti. Mister 3-4-3, ovvero Pasquale Marino, è il nuovo allenatore della Spal. Per il Vicenza c’è il confermato Domenico Di Carlo, all’Entella arriva Bruno Tedino.

Continua a leggere su Today.it

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

La nuova serie B si presenta. La situazione delle panchine: le conferme e i volti nuovi

Today è in caricamento