rotate-mobile
Venerdì, 20 Maggio 2022
Calcio

Il record del Sudtirol: in serie B con la difesa meno battuta d'Italia e d'Europa

Prima promozione nei cadetti per il club di Bolzano, che ha vinto il girone A di Serie C entrando nella storia del nostro calcio: eguagliata la Reggiana del '70/'71

"Un'autentica follia", l'hanno definita loro stessi sui loro canali social. Sì, la follia del Sudtirol, promosso per la prima volta in serie B a 48 anni dalla sua fondazione.

La formazione alto atesina, nata nel 1974, ha vinto il girone C di serie C con una stagione da record. E non è un modo di dire. A Bolzano, l'ex genoano Javorcic, allievo prediletto di Gasperini ed ex bandiera del Crotone, ha plasmato nel tempo una fortezza. Il primo posto è arrivato grazie ai 90 punti ottenuti in stagione (+5 dal Padova di Oddo), e soprattutto grazie allo score pazzesco della difesa: solamente 9 reti subite in 38 partite (49 quelli segnati). La difesa bunker del calcio europeo: solo l'Ajax in Eredivisie si avvicina ai suoi numeri con 15 gol subiti (ma deve ancora giocare quattro partite). 

In Italia c'è un solo precedente nel calcio professionistico: la Reggiana della stagione 1970/1971, sempre in serie C, anche lei promossa in B con lo stesso score del Sudtirol, 9 gol incassati in 38 gare.

Niente male per un club che ha scoperto il professionismo per la prima volta solamente nel 2000, trasferendosi da Bressanone, la sede al momento della fondazione, a Bolzano. Ventidue anni di C senza mai retrocedere, società gestita da 30 soci locali (una sorta di azionariato popolare per il 90% delle quote) e progetto solido, a partire dal Salary Cap applicato ai calciatori (ingaggi tutti sotto i 100euri annui)

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Il record del Sudtirol: in serie B con la difesa meno battuta d'Italia e d'Europa

Today è in caricamento