rotate-mobile
Lunedì, 6 Febbraio 2023
LO SCUDO

Super condono per salvare il calcio dai debiti: con il Decreto Aiuti imposte rateizzate senza sanzioni

Per dilazionare in 60 rate mensili i pagamenti dei debiti  Irpef e Inps delle società sportive congelati nel 2022 per via della pandemia da covid-19 un emendamento bipartisan prevede la rateizzazione in 5 anni

Un emendamento bipartisan al Decreto Aiuti quater  prevede la rateizzazione in 5 anni, senza sanzioni, delle tasse dovute dalle società sportive. La modifica firmata in Commissione Bilancio del Senato dai capigruppo di Fratelli d’Italia, Forza Italia, Pd e Udc, prevede un super condono per salvare il calcio dai debiti oggi congelati. 

Il Sole 24 Ore ha quantificato la somma in 800 milioni di euro di cui circa 500-600 in capo alle società di serie A che andrebbe pagata entro il 22 dicembre se i club vogliono evitare le sanzioni e gli interessi commessi. L’emendamento prevede infatti 60 rate di pari importo da versare in cinque anni senza interessi e sanzioni.

Il Sole 24 Ore ricorda che la  legge già prevede la possibilità di rateizzare per tutti i contribuenti fino a 5 anni ma per farlo è prevista una sanzione del 10%. In più in caso di mancati versamento di ritenute Irpef per 150 mila euro e di mancati pagamenti Iva per 250 mila scatta la rilevanza penale nei confronti dei manager e delle società, proprio per questo l'emendamento si configurerebbe come uno scudo penale per il mondo del calcio.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Super condono per salvare il calcio dai debiti: con il Decreto Aiuti imposte rateizzate senza sanzioni

Today è in caricamento