Sabato, 16 Ottobre 2021
Agnelli insiste

Superlega, l'Uefa alza bandiera bianca: nessun procedimento contro Juve, Real Madrid e Barcellona

Allo stesso tempo l'Uefa ha annunciato che continuerà a fare tutto il necessario per impedire la formazione di una lega separatista, riservandosi il diritto di riavviare i procedimenti legali in futuro

La Uefa ha annunciato che non intraprenderà procedimenti contro Real Madrid, Barcellona e Juventus, i soli tre club rimasti a sostenere il progetto Superlega.
La Uefa ha spiegato di voler abbandonare la sua azione legale in quanto rispetta il processo giudiziario spagnolo e ritiene che non sia nel suo interesse o nell'interesse delle sue federazioni affiliate procedere in tribunale. I tre club avevano sostenuto presso il tribunale di Madrid che il tentativo della Uefa di sanzionarli per aver creato un campionato separatista era contrario alla legge europea sulla concorrenza.

Allo stesso tempo l'Uefa ha annunciato che continuerà a fare tutto il necessario per impedire la formazione di una lega separatista, riservandosi il diritto di riavviare i procedimenti legali se il progetto, o qualsiasi progetto simile, dovesse ripartire. Il Tribunale commerciale Madrid minacciava, in caso di mancato rispetto, l’incriminazione del presidente Ceferin per disobbedienza. Mesi fa, sempre in seguito all’ordinanza di Ruiz de Lara, l’Uefa aveva già sospeso i procedimenti verso le ribelli. Il giudice aveva già ordinato di cancellare le sanzioni inflitte agli altri 9 ribelli (tra i quali Milan e Inter) che si erano pentiti e avevano accettato una punizione in cambio del reintegro nel sistema: l’Uefa ha quindi sospeso le sanzioni economiche (15 milioni totali più il 5% dei premi). Capitolo chiuso?

L'anti Superlega: la romantica storia di sudore e follia dell'Atlético Nacional di Higuita

Andrea Agnelli insiste sulla Superlega

Andrea Agnelli è tornato ieri a parlare di Superlega. Il presidente bianconero lo ha fatto nella lettera agli azionisti pubblicata sul sito ufficiale bianconero. Diversi i temi toccati, partendo dal futuro bianconero - dove sottolinea: "Sono convinto che la Juventus abbia le caratteristiche adatte per affrontare le sfide future" - fino alla crisi dettata dalla pandemia: "Il calcio e la Juventus in particolare, hanno subito un durissimo colpo a causa della pandemia Covid-19. I danni causati sono stati ingenti". 

"Non è questa la sede opportuna per tornare sulle cause della nascita della Super League - ha scritto il presidente bianconero -. ma è opportuno darvi conto del fatto che questa nuova competizione, che si propone di offrire al mondo il miglior spettacolo calcistico, ha nelle sue regolamentazioni tre valori essenziali per la stabilità dell’industria calcistica: (i) un nuovo framework condiviso per il controllo dei costi, che contribuisca, contrariamente a quanto affermato anche in sedi autorevoli, all’equilibrio competitivo delle competizioni; (ii) un forte impegno alla solidarietà e alla mutualità; (iii) la centralità delle prestazioni dei club nelle competizioni europee e del contributo di questi allo sviluppo dei talenti come elementi fondanti di un nuovo concetto di “meritocrazia” sportiva (concetto che non può basarsi esclusivamente sulle performance domestiche in ossequio a equilibri geopolitici e commerciali che dovrebbero rimanere estranei all’essenza dello sport). In sintesi - si legge sempre nella lettera agli azionisti -, un nuovo paradigma meritocratico ed un ritorno ai fondamentali: controllo dei costi e trasparenza, con tre categorie di stakeholder al centro del progetto: (i) tifosi, che dettano la domanda del prodotto; (ii) calciatori, i protagonisti degli spettacoli – sia per le competizioni dei club che delle nazionali; (iii) investitori, che assumono tutto il rischio imprenditoriale dell’industria calcistica. Un nuovo paradigma che il calcio non può continuare a trascurare e sulla base dei quali il dialogo politico dovrà riprendere".

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Superlega, l'Uefa alza bandiera bianca: nessun procedimento contro Juve, Real Madrid e Barcellona

Today è in caricamento