Venerdì, 14 Maggio 2021
Premier League

Tottenham, esonerato Mourinho: il portoghese non è più "Special"

Per il tecnico, che paga a caro prezzo il pareggio contro l'Everton di Ancelotti, è il secondo esonero consecutivo dopo quello con il Manchester United

Si è conclusa l'avventura di José Mourinho sulla panchina del Tottenham. Il tecnico portoghese è stato infatti esonerato dal club nella mattina di lunedì 19 aprile. Fatale, per le sorti dello Special One, il pareggio per 2-2 di venerdì scorso sul campo dell'Everton di Carlo Ancelotti. L'ex allenatore dell'Inter paga a caro prezzo una stagione al di sotto di quelle che erano le aspettative iniziali, con gli Spurs fermi al settimo posto in Premier League, a -5 dalla zona Champions. Il Tottenham, nel mese di marzo, era stato inoltre eliminato agli ottavi di finale di Europa League per mano della Dinamo Zagabria, con i croati capaci di ribaltare la sconfitta dell'andata per 2-0 subita in terra inglese con l'affermazione interna per 3-0. I londinesi, quindi, saranno ora guidati da un nuovo allenatore in occasione della finale di Carabao Cup contro il Manchester City, in programma domenica prossima.

Mourinho, secondo esonero consecutivo

Mourinho era approdato sulla panchina del Tottenham il 20 novembre del 2019 al posto dell'esonerato Mauricio Pochettino, oggi alla guida del Paris Saint-Germain. Per lui è il secondo esonero consecutivo in carriera, dopo quello ricevuto dal Manchester United nel dicembre 2018. La carriera dello Special One, dopo anni di successi tra cui spicca il "triplete" alla guida dell'Inter, sembra aver quindi subito un deciso rallentamento nel corso delle ultime stagioni.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Tottenham, esonerato Mourinho: il portoghese non è più "Special"

Today è in caricamento