Martedì, 19 Ottobre 2021

Insulti razzisti a Maignan prima di Juve-Milan: il video dello scandalo

Protagonista un operaio di un'azienda di Rovigo, dove tra l'altro è anche rappresentante sindacale, e componente dello Juventus Club Gaetano Scirea di Castagnaro (Verona), da cui è stato cacciato

Durante il riscaldamento precedente la sfida di Serie A tra Juventus e Milan, il portiere rossonero, il francese 26enne Mike Maignan, è stato preso di mira da uno spettatore con una serie di insulti razzisti (intervallati da bestemmie varie) che sono stati immortalati in un video che ha iniziato a circolare e diventare virale sui social networks e che TorinoToday ripropone debitamente censurato.

Dopo una breve indagine, le forze dell'ordine sono riuscite a individuare l'autore degli insulti: si tratta di un operaio di un'azienda di Rovigo, dove tra l'altro è anche rappresentante sindacale e quindi si occupa di diritti altrui, e componente dello Juventus Club Gaetano Scirea di Castagnaro (Verona), che ne ha immediatamente annunciato l'espulsione. Lui è stato denunciato per istigazione all'odio razziale, multato per violazione del regolamento dell’impianto sportivo e raggiunto da provvedimento di divieto di accesso agli impianti sportivi (Daspo).

Maignan aveva pubblicato un post di denuncia dal suo profilo Instagram: "Domenica sera all’Allianz Stadium alcuni tifosi bianconeri mi hanno preso di mira con insulti e grida razziali. Cosa volete che dica? Che il razzismo è sbagliato e che quei tifosi sono stupidi? Non si tratta di questo. Non sono né il primo né l’ultimo giocatore a cui questo succederà. Finché questi eventi vengono trattati come 'incidenti isolati' e non viene intrapresa alcuna azione globale, la storia è destinata a ripetersi ancora e ancora e ancora".

Si parla di

Video popolari

Insulti razzisti a Maignan prima di Juve-Milan: il video dello scandalo

Today è in caricamento