Mercoledì, 27 Gennaio 2021
Italia

Zaniolo, è (di nuovo) il crociato: forza Nicolò

Gli esami confermano la gravità dell'infortunio: fuori almeno 6 mesi

Supererà anche questa. Perché è forte, perché è giovanissimo, perché sa come si fa. Ma la mazzata c'è, la diagnosi è la più dura, la più temuta. Nicolò Zaniolo. ha riportato la rottura del legamento crociato anteriore del ginocchio sinistro: lo hanno stabilito gli esami svolti in mattinata a Villa Stuart dal centrocampista della Roma, dopo l'infortunio di ieri in Nazionale nella partita contro l'Olanda.

zaniolo crociato rotto

Una prima stima sui tempi di recupero parla di altri sei mesi, ma è facile prevedere che questa volta il ritorno in campon sarà all'insegna della massima cautela, e potrebbe slittare all'inizio della stagione 2021-2022.

Praticamente è lo stesso infortunio dopo quello rimediato a gennaio, ma all'altro ginocchio. Il classe 1999 infatti aveva già riportato il 12 gennaio 2020, durante l'ultima partita del girone di andata giocata all'Olimpico contro la Juventus (1-2), la rottura del legamento crociato anteriore del ginocchio destro con associata lesione al menisco. Era poi ritornato in campo 6 mesi dopo l'infortunio, il 5 luglio in occasione della sconfitta al San Paolo contro il Napoli.

Due crociati a 21 anni: un campione in erba come Zaniolo deve ora affrontare la partita più difficile. Il tempo è dalla sua parte. Ma che sfortuna. Domani il fantasista torna sotto i ferri.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Zaniolo, è (di nuovo) il crociato: forza Nicolò

Today è in caricamento