rotate-mobile
Venerdì, 27 Maggio 2022
Calciopoli

Diffamò l'ufficiale dei Carabinieri Auricchio, Moggi rinviato a giudizio

Nel giudizio l'ufficiale si è costituito parte civile con l'avvocato Diego Perugini e chiede un risarcimento danni di 100mila euro

L'ex direttore generale della Juventus Luciano Moggi è stato rinviato a giudizio per diffamazione dell'ufficiale dei Carabinieri Attilio Auricchio, che indagò su Calciopoli. Lo ha deciso il Gup di Roma Cinzia Parasporo accogliendo la richiesta del pm Antonio Calaresu. Moggi, difeso dagli avvocati Marcello e Matteo Melandri, sarà processato il 17 luglio del prossimo anno dal giudice monocratico Aurora Cantillo.

Secondo l'accusa, partecipando il 14 gennaio del 2009 alla trasmissione Porta a Porta dove si discusse di calciopoli, riferendosi al tenente colonnello Auricchio che aveva indagato sulla vicenda e che non era presente in trasmissione, lo indicò come "un ufficiale dei carabinieri che ha mentito sapendo di mentire". Nel giudizio l'ufficiale si è costituito parte civile con l'avvocato Diego Perugini e chiede un risarcimento danni di 100mila euro.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Diffamò l'ufficiale dei Carabinieri Auricchio, Moggi rinviato a giudizio

Today è in caricamento