rotate-mobile
Venerdì, 20 Maggio 2022
Sport

Ancelotti al Napoli, è (quasi) fatta: addio Sarri

Summit a Roma. Ad Ancelotti De Laurentiis avrebbe offerto un contratto biennale ricchissimo, con opzione per il terzo anno, da 6,5 milioni a stagione. Sarri verso il Chelsea

Quando finisce un ciclo, come quando finisce un amore, gli addii sono sempre dolorosi. Aurelio De Laurentiis e Maurizio Sarri non si stanno lasciando nel migliore dei modi. Il tecnico ha nicchiato a lungo, non ha voluto saperne di rinnovare il contratto, e il patron azzurro si è mosso di conseguenza. E ha fatto una scelta di livello mondiale: Carlo Ancelotti è vicinissimo alla panchina del Napoli.

Ancelotti al Napoli

Il tecnico emiliano sarebbe in procinto di tornare in Italia e lo farebbe sedendosi sulla panchina del Napoli. Ieri, lungo vertice con Aurelio De Laurentiis negli studi della Filmauro a Roma. Nella giornata di oggi a Roma, nella sede della Filmauro, sono attesi anche i collaboratori dell'ex tecnico del Bayern che comporranno il suo staff di lavoro sotto il Vesuvio. 

Contratto biennale ricchissimo

Ad Ancelotti sarebbe stato offerto un contratto biennale ricchissimo, con opzione per il terzo anno, da 6,5 milioni a stagione. Le parti sono vicinissime. 

Lo staff di Ancelotti

Lo staff di "Carletto" sarà composta dal figlio Davide, dal genero Mino Fulco, dal preparatore atletico Mauri ed dal figlio di quest’ultimo Francesco. 

E Sarri cosa fa?

Sarri ha un contratto fino al 2020 e si può svincolare pagando una clausola da otto milioni entro il 31 maggio, oppure restare a disposizione del club con un lauto stipendio da 1,7 milioni annui. L'addio ormai scontato di Antonio Conte avvicina prepotentemente Sarri alla panchina del Chelsea: nei prossimi giorni se ne saprà di più

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Ancelotti al Napoli, è (quasi) fatta: addio Sarri

Today è in caricamento