rotate-mobile
Mercoledì, 8 Dicembre 2021
Pallone d'Oro

La Fifa pasticcia ancora: slitta il voto e Cristiano Ronaldo sogna il Pallone d'Oro

La Fifa ha motivato la proroga affermando di non aver ricevuto un numero di voti sufficiente durante la finestra di voto prevista tra il 15 ottobre ed il 15 novembre

Sembrava fatta. Franck Ribery aveva addirittura riservato un posto sopra il suo camino e invece la corsa per il Pallone d'Oro 2013 è tutt'altro che chiusa. Cristiano Rolando, attualmente il miglior giocatore al mondo, sogna lo sgarbo. Una serata come quella di ieri, forse, non aveva osato nemmeno immaginarla in uno di quei dormiveglia che colorano le vigilie delle grandi sfide. Una serata come quelle vissute a Solna sono destinate a rimanere nella memoria, scavano un solco nell'anima, fanno venire i brividi anche a uno come lui che, alle imprese straordinarie, è abituato. 

Ma soprattutto permettono di raggiungere grandi traguardi: il prossimo, per Cristiano Ronaldo dos Santos de Aveiro, si chiama 'Balon d'Or'. Il portoghese di Funchal lo ha già vinto nel 2008, prima dello straordinario filotto del rivale di sempre Leo Messi e, con la tripletta di ieri si candida a bissare quel successo. 

"Qui comando io", sembrava dire, a ogni marcatura, lo scatenato CR7, mai così decisivo e propositivo (fino a recuperare un pallone nella propria trequarti). E, se è vero che i grandi campioni si vedono nelle sfide che contano, va detto che il meraviglioso Ronaldo ammirato in Svezia, in questo momento, rappresenta quanto di meglio il calcio può offrire. A ogni latitudine. 

Lo ha applaudito anche Ibra, che pure ha indossato i panni di trascinatore, ribaltando praticamente da solo lo 0-1 iniziale degli ospiti. Di testa e su punizione, 'Ibracadabrà ha riaperto il match, ma è durato poco; CR7, complice una poco attenta difesa svedese, ha messo il proprio sigillo in una partita che valeva tanto. Tantissimo. 

I 4 gol di CR7, rischiano di avere un peso determinante per l'assegnazione del Pallone d'Oro. La Fifa, infatti, ha deciso di prorogare la scadenza del voto di 2 settimane: i giurati hanno tempo fino al 29 novembre per formalizzare la propria decisione. "Abbiamo deciso di prorogare i termini", conferma alla Dpa la Fifa, promotrice del premio assieme alla rivista sportiva 'France Football', che ha esteso i tempi per il voto sino a fine mese. La Fifa ha motivato la proroga affermando di non aver ricevuto un numero di voti sufficiente durante la finestra di voto prevista tra il 15 ottobre ed il 15 novembre. 

La scelta, ovviamente, è destinata ad avvantaggiare Ronaldo, che nell'ultima settimana ha regalato gol e prodezze con la maglia della selezione lusitana. Penalizzato invece Leo Messi, che vede più lontano il quinto premio consecutivo. Il fuoriclasse argentino del Barcellona è fermo ai box per l'ennesimo infortunio muscolare del suo complicato 2013: mentre Ronaldo fa centro e può spostare voti, la 'Pulcè è ferma ai box e rischia di finire nel dimenticatoio. 

Con Ronaldo e Messi, al riconoscimento aspira anche Franck Ribery. Il francese, reduce dalla strepitosa annata con il Bayern Monaco, ha centrato la qualificazione ai Mondiali con la sua selezione e spera di festeggiare il 13 gennaio, quando verrà consegnato il premio nella cerimonia in programma a Zurigo. Il transalpino ha vinto tutto con il club nel 2012/2013. 

I media tradizionalmente vicini al Real Madrid salutano con soddisfazione la decisione adottata dalla Fifa. La federcalcio internazionale, in sostanza, ha compiuto un atto dovuto, che si configura anche come una sorta di risarcimento morale dopo l'inopportuno show proposto qualche settimana dal presidente Joseph Blatter che si è scusato e si è complimentato con CR7 per le ultime prodezze. Comunque andrà Ronaldo non si presenterà alla cerimonia di premiozione. E quindi. chi perderà la faccia? Ribery, CR7 o Blatter?

In Evidenza

Potrebbe interessarti

La Fifa pasticcia ancora: slitta il voto e Cristiano Ronaldo sogna il Pallone d'Oro

Today è in caricamento