rotate-mobile
Sabato, 29 Gennaio 2022
Pallone d'oro 2013

Cristiano Rolando, Ribery e Messi: è la notte del Pallone d'Oro

A Zurigo il giocatore più forte del pianeta riceve il meritato riconoscimento

Dopo l'era Leo Messi, sarà Cristiano Ronaldo a vincere il Pallone d'Oro 2013. Oggi a Zurigo ci sarà la premiazione ufficiale. “Non so se sia giusto che il Pallone d’oro lo vinca io, Ribery o Messi. Deciderà la giuria. Io ci sarò”, ha commentato CR7. 

Il fuoriclasse portoghese è pronto a centrare il bis, dopo aver conquistato già il trofeo nel 2008. Il successo di Cristiano Ronaldo vale 1,08, mentre un altro trionfo di Messi, in questa stagione a lungo assente per infortunio, viaggia a 10,00. Tra i due si piazza Franck Ribery, bancato a 7,50. Già il francese, sembrava il favorito e invece è stato beffato.

I criteri per l'assegnazione del premio sono descritti nell'articolo 10 del relativo regolamento: insieme delle prestazioni individuali e di squadra durante l'anno preso in considerazione; valore del giocatore (talento e fair play); carriera; personalità e carisma. Doti che a Cristiano Ronaldo di certo non mancano.

Per citare qualche numero esplicativo che racconta il 2013 del portoghese, basti pensare che con 20 gol Ronaldo guida la classifica marcatori della Liga spagnola e a questi vanno aggiunti i nove realizzati in Champions League che lo vedono troneggiare anche nella graduatoria dei bomber d'Europa. Come se non bastasse, Cr7 è stato fattore a dir poco determinante nel play off per la qualificazione mondiale che il suo Portogallo si è aggiudicato con un complessivo 4-2 sulla Svezia firmato da quattro reti, realizzate tra andata e ritorno, proprio dal talento del Real Madrid.  


A contribuire inoltre alla probabile vittoria del madridista c'ha pensato anche la scelta della Fifa di prolungare la votazione per il Pallone d'Oro di circa due settimane. Il destino ha voluto che proprio questo lasso di tempo sia coinciso proprio con il play off mondiale durante il quale, grazie alle sue sontuose prestazioni, Cr7 è riuscito a scavare probabilmente il solco decisivo per la vittoria finale. Con l'arrivo di Carlo Ancellotti sulla panchina delle merengues, Ronaldo ha sperimentato una nuova posizione tattica che gli permette di avere una maggiore libertà di movimento rispetto al passato rendendolo ancora più imprevedibile ed efficace. 

Unico elemento che potrebbe mettere in dubbio un suo trionfo riguarda la stagione opaca del Real Madrid che nel 2013 si è visto superato dal Barcellona nella corsa alla Liga e si è dovuto arrendere ai rivali dell'Atletico Madrid in finale di Coppa del Re. Nonostante questo, il quotidiano 'Marca' è sicuro che alla fine la spunterà l'idolo del Bernabeu visto che, secondo il quotidiano spagnolo, questa stagione è stata "la migliore della carriera di Ronaldo fino ad ora e per questo merita il Pallone d'Oro".  

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Cristiano Rolando, Ribery e Messi: è la notte del Pallone d'Oro

Today è in caricamento