rotate-mobile
Giovedì, 8 Dicembre 2022
Calcio

I 7 maggiori flop brasiliani della Serie A

Ecco una lista di giocatori brasiliani che fecero flop durante la loro avventura in Serie A

Ecco una lista di giocatori brasiliani che fecero flop durante la loro avventura in Serie A. Da grandi promesse con nomi altisonanti, spesso accostati a grandi fenomeni, a veri e propri “bidoni”.

7. Felipe Melo

Felipe Melo arriva in Italia nel 2008 acquistato dalla Fiorentina e un anno più tardi passa alla Juventus per 25 milioni di euro. In quell'anno i bianconeri disputarono un campionato sottotono e Felipe Melo venne preso di mira dai giornalisti sportivi a causa del suo elevato prezzo d'acquisto e soprattutto dai tifosi, con i quali ha sempre avuto un rapporto conflittuale e turbolento. Passa in prestito al Galatasaray nel 2011 e nel 2013 la società turca lo acquista a titolo definitivo.

6. Renato Portaluppi
 
Liedholm, ai tempi della Roma, lo accolse, considerandolo il “Gullit bianco”. Il brasiliano dimostrò il contrario, restando in maglia giallorossa per una sola stagione. Conquistò le prime pagine dei giornali, ma non per i gol, bensì per la sua vita fuori dal campo: le belle donne, le risse, le critiche alla Serie A.

5. Vampeta
 
Marcos Andrè Batista Santos, detto Vampeta, doveva essere l'uomo giusto che avrebbe trascinato l'Inter fuori dalla crisi nel 2000. Riuscì a farsi ingaggiare grazie alla sua amicizia con Ronaldo. Dopo un buon esordio scomparve, tanto da collezionare una sola presenza in campionato e fu ceduto al Psg. Ha concluso la carriera nel 2008.

4. Diego

Inizia l'avventura calcistica nel Santos e, dopo il periodo non felice al Porto, Diego esplode nel Werder Brema, conquistando il premio di miglior calciatore del campionato tedesco nel 2007. Rifiutato clamorosamente il Real Madrid nel 2008, approda un anno più tardi in Italia, vestendo la maglia della Juventus. Viene acquistato per 25 milioni di euro. In 47 presenze realizza solamente 5 reti. La brutta prestazione in campo convince il dg Marotta a metterlo sul mercato, accettando la proposta del Wolfsburg. Attualmente gioca nell'Atletico Madrid.

3. Fabio Junior
 
Acquistato dalla Roma nel 1999, Fabio Junior Pereira giunge in Italia considerato il nuovo Ronaldo. Naturalmente aveva caratteristiche tecniche completamente differenti e la sua carriera lo dimostrò: dopo una sola stagione in maglia giallorossa il brasiliano colleziona il magro bottino di 16 presenze e 4 gol.

2. Montezine

Nel 2000 viene ingaggiato dall'Udinese dopo una stagione entusiasmante in Repubblica Ceca con il Viktoria Plzen, ma viene ceduto l'anno seguente al Napoli senza aver mai esordito con i friulani. Con i partenopei colleziona 77 presenze e 7 gol prima di subire un grave infortunio al ginocchio. Dopo il fallimento del Napoli, nel 2006 Montezine inizia una nuova esperienza in Qatar.

1. Oliveira
 
Due stagioni promettenti con la maglia del Real Betis convinsero il Milan a puntare su di lui per il dopo Shevchenko. Lo acquistò nell'estate del 2006 per 17 milioni di euro più il cartellino di Vogel. Con i rossoneri il brasiliano realizza solo 5 reti tra campionato e Coppa Italia e l'anno dopo il Saragozza lo riporta in Spagna. Attualmente è in forza all'Al-Wasl.  

LE ALTRE NOTIZIE SU FTBPRO.COM

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I 7 maggiori flop brasiliani della Serie A

Today è in caricamento