Giovedì, 28 Gennaio 2021
Europei 2012

Prandelli shock: "Se serve non andiamo all'Europeo"

Dura posizione del ct dell'Italia: "Sono contrario alle crociate. Ci sono cose che reputo più importanti"

prandelli

''Se ci dicessero che per il bene del calcio la Nazionale non deve andare agli Europei non sarebbe un problema''. E' duro sfogo Cesare Prandelli a Rai Sport all'indomani delle notizie sull'informativa della Gdf su Buffon. "Ci sono cose-aggiunge il Ct della nazionale - che reputo più importanti. Non mi piacciono le crociate, mi piacciono i confronti e non le prese di posizione senza pensare alle conseguenze.Vorrei parlare solo di calcio, ma quello che sta succedendo ci impone qualcosa diverso".

"Chi è coinvolto nel calcioscommesse non partità agli Europei. Buffon non è indagato, è un uomo forte e supererà anche questa situazione". Continua il ct degli Azzurri che ieri, in conferenza stampa, aveva etichettato come "40 sfigatelli" i ragazzi coinvolti nella vicenda torbida del calcioscommesse. Chissà quali saranno le prossime mosse di Prandelli che oggi dovrà preparare la sfida contro la Russia.

"I giocatori della Juventus, fino a prova contraria, non hanno avuto nessun avviso di garanzia", dice allargando il discorso anche a Leonardo Bonucci, accostato alle inchieste sul calcioscommesse. "Il silenzio stampa? No, non l'ho mai ritenuto giusto e rispettoso nei confronti della gente che lavora onestamente. Ripeto: se si decidesse di non partire, non ci sarebbe nessun problema. Per un'ora o due, ogni giorno, possiamo andare in campo e stemperare la tensione. Poi, saremo giudicati per quello che daremo in campo", conclude..

 

Gallery

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Prandelli shock: "Se serve non andiamo all'Europeo"

Today è in caricamento