Giovedì, 29 Luglio 2021
Sport

F1 Gp Austria, Ferrari: Sainz, Leclerc e Binotto vedono il bicchiere mezzo pieno

Il team del Cavallino giudica positivamente il weekend austriaco: "Un risultato di squadra che porta 14 punti alla Scuderia"

mattia binotto/ANSA

La Ferrari vede il bicchiere mezzo pieno dopo il Gran Premio d'Austria al Red Bull Ring. Il team di Maranello evidenzia come il 5° posto di Sainz e l'8° di Leclerc siano un risultato di squadra che porta 14 punti alla Scuderia.

Da Maranello sottolineano, con grande eleganza, che “il bilancio avrebbe potuto essere complessivamente migliore se non ci fossero stati un paio di episodi in cui Charles è stato rallentato in maniera scorretta nel duello con un altro pilota, come confermato dalle sanzioni decise dagli steward.”

F1 Gp Austria: il bilancio della Ferrari

 La squadra ha deciso di differenziare la scelta degli pneumatici con cui partire, optando per le Hard con Carlos in modo da allungare il più possibile il primo stint, mentre Charles ha iniziato la corsa con le Medium. Alla luce dello svolgimento della gara, è stata confermata la correttezza della scelta strategica effettuata nelle qualifiche di ieri, visto che tutte le vetture che sono partite davanti ai piloti Ferrari con le Soft hanno terminato la gara alle loro spalle.

“Lasciamo l’Austria con grande fiducia nel lavoro che stiamo facendo – ha commentato Carlos Sainz - . Abbiamo messo in atto una gara impeccabile grazie a una buona strategia, un’ottima gestione delle gomme e un gran lavoro di squadra. Siamo partiti con le Hard, che sapevamo ci avrebbero fatto faticare nei primi giri. Abbiamo perso qualche posizione all’inizio a causa della scarsa aderenza ma sapevamo che la nostra gara sarebbe cominciata più avanti. Il nostro obiettivo era di allungare quanto possibile il primo stint e siamo riusciti a mantenere un ritmo costante, senza degradare gli pneumatici. Siamo passati alle Medium molto tardi e da lì in poi abbiamo spinto all’impazzata fino alla bandiera a scacchi. Abbiamo recuperato velocemente sulle macchine davanti dopo aver passato Yuki (Tsunoda) e, grazie all’ottimo lavoro di squadra fatto con Charles e al buon sorpasso su Daniel (Ricciardo), siamo riusciti a chiudere a meno di 10 secondi da Checo (Perez), ottenendo così la quinta posizione. Abbiamo avuto due buone domeniche qui in Austria - ma non siamo ancora dove vogliamo essere. Siamo molto ambiziosi e motivati, quindi continuiamo a spingere al massimo per migliorare nelle prossime gare.”

“È stata una gara frustrante per me perché sapevo di poter ottenere qualcosa in più. Aver differenziato le strategie - ha dichiarato Charles Leclerc - fra me e Carlos alla fine ha pagato in termini di risultato di squadra. Nelle fasi finali, con le Hard non riuscivo a passare Ricciardo e così ho lasciato a Carlos la chance di provarci, il che ha funzionato. Ogni volta che si apriva uno spiraglio ho provato ad infilarmi. Con Perez ci sono stati un paio di incontri ravvicinati: penso che anche Checo sappia di essere andato oltre il consentito e alla fine della gara ci siamo chiariti: sono cose che fanno parte del gioco. Quinto e ottavo non è un risultato per cui esaltarsi ma credo che oggi abbiamo fatto un buon lavoro. Stiamo lavorando duramente e ogni passo avanti che facciamo è importante. Dobbiamo continuare così e cercare di confermare il buon passo di gara mostrato qui anche nei prossimi Gran Premi.”

“Un risultato in linea con quello che è il nostro potenziale su questa pista. Il quinto posto era sulla carta il massimo cui potevamo aspirare e Carlos lo ha ottenuto con un’ottima gara,  mentre Charles avrebbe meritato sicuramente di più - commenta il team principal della Ferrari, Mattia Binotto.  Credo che le scelte che abbiamo fatto ieri si siano dimostrate corrette, alla luce dei fatti. Quello che mi preme sottolineare oggi è lo spirito che ha caratterizzato i nostri piloti: Charles non ha esitato a lasciare la posizione a Carlos, che aveva gomme più fresche e performanti: ciò ci ha consentito di massimizzare il risultato di squadra. È lo spirito giusto, quello che ci deve far continuare in questo percorso di crescita.”

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

F1 Gp Austria, Ferrari: Sainz, Leclerc e Binotto vedono il bicchiere mezzo pieno

Today è in caricamento