Martedì, 26 Gennaio 2021
Sospiro di sollievo

Formula 1 – Gp Bahrain: Hamilton vince a Sakhir, un miracolo salva Grosjean dalle fiamme

Il francese della Haas, al primo giro, è vittima di un terribile incidente. La sua monoposto si spezza in due e prende fuoco. Riesce per miracolo a uscire dall’abitacolo e viene trasportato in elicottero all’ospedale. La gara viene vinta dal campione del mondo, davanti a Verstappen e Albon

Romain Grosjean è salvo. Questa è la vera notizia della corsa di oggi sul tracciato di Sakhir. Il francese della Haas, è stato vittima di un terribile incidente che ha fatto tenere il fiato sospeso a tutti gli appassionati di Formula 1. Tutto è nato da un fortuito contatto di gara con la Alpha Tauri di Kvyat. La Haas è andata a sbattere violentemente contro un guardail e si è spezzata in due prendendo fuoco. Una frazione di secondi interminabile, in cui il pilota francese è riuscito a uscire, senza la scarpa sinistra, da quel che restava della vettura. Sono intervenuti immediatamente il medico e i soccorritori.

Adrenalina, tempismo, fortuna, i progressi della tecnologia tra cui l’halo. Fortunatamente tutti questi elementi, combinati insieme al momento opportuno, hanno dato il loro contributo a far uscire Romain Grosjean con pochi danni: giusto qualche ustione alle mani e alle caviglie. Il pilota è sempre rimasto cosciente ed è stato trasportato all’ospedale di Manama per i controlli di rito. C’è già chi pensa che potrebbe rientrare per l’ultima gara di Abu Dhabi. Vedremo: quello che conta è che il francese della Haas se la sia cavata dopo aver fatto prendere a tutti un bello spavento.

F1, Hamilton vince a Sakhir, Grosjean si salva

Per la cronaca la vittoria è andata a Lewis Hamilton che ha gestito alla grande il Gran Premio. Seconda piazza per Max Verstappen, l’unico che ha provato a impensierire l’inglese. La sosta ai box troppo lunga ha vanificato l’idea di sorprendere l’inglese adottando una strategia migliore. Nel finale il motore ha tradito Sergio Perez (Racing Point). Il messicano era terzo e avrebbe meritato il podio. L’ha perso a vantaggio di Alex Albon (Red Bull), che ora vede in aumento le sue chance di conservare il volante per la prossima stagione. Il suo posto, infatti, è molto ambito dallo stesso Perez e da Hulkenberg.

Su Instagram, Lewis Hamilton, nella ‘pausa’ di oltre un’ora prima di riprendere la gara, ha dedicato un pensiero a Romain Grosjean, coinvolto nell'incidente terribile di questo Gp Bahrain: "Sono molto felice che Romain sia vivo. Wow.Il rischio che corriamo non è un gioco. Parlo a quelli di voi là fuori che dimenticano che mettiamo in gioco la nostra vita per questo sport e per quello che amiamo fare.Ringraziamo la FIA per i passi da gigante che sono stati fatti affinché Romain si sia salvato".

Ottima quarta posizione per Lando Norris (McLaren), che chiude davanti al compagno di team Carlon Sainz (McLaren). Settima piazza per Daniel Ricciardo (Renault) che a fine gara si è lamentato con la Fom per avere diffuso le immagini dell'incidente per più di un'ora. L'australiano l'ha trovata una mancanza di sensibilità verso gli altri piloti e verso le famiglie. Soltanto ottavo Vallteri Bottas (Mercedes).

Gara decisamente da dimenticare per la Ferrari: Charles Leclerc solo decimo e Sebastian Vettel tredicesimo.

Oggi, però, la vera notizia è che Romain Grosjean, che sta bene e ha già condiviso una stories sul suo profilo Instagram, è  sopravvissuto a un incidente pauroso. Le immagini sono drammatiche e testimoniano quanti progressi ci siano stati negli anni sul piano della sicurezza della F1. Un impegno che, però, non deve essere mai sottovalutato. Appuntamento la prossima settimana dove a Sakhir, su un tracciato ancora più veloce e simile agli ovali americani, si disputerà il penultimo Gp dell’anno.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Formula 1 – Gp Bahrain: Hamilton vince a Sakhir, un miracolo salva Grosjean dalle fiamme

Today è in caricamento