Sabato, 19 Giugno 2021
F1 Montecarlo/Il primo podio 'in rosso' di Carlos Sainz

F1 Ferrari: quanto è forte Carlos Sainz, in Spagna l'entusiasmo è alle stelle

Il pilota madrileno viene celebrato in patria per il secondo posto ottenuto nel Gran Premio di Monaco

Ferrari Spa

Il primo podio in rosso a Montecarlo. Carlos Sainz ieri ha tagliato il traguardo in seconda posizione. Il suo è un risultato importantissimo a livello personale e per la Scuderia. Marca, il più importante quotidiano sportivo spagnolo, celebra l’impresa con un titolo significativo: Carlos Sainz, ¡qué fuerte! Riferendosi poi ai suoi festeggiamenti sul podio, aggiunge: "una celebrazione sobria, analitica ed esigente nella sua migliore gara in rosso perché sapeva di poter vincere".

F1, Gp Monaco: Sainz consola la Ferrari

Il pilota spagnolo è riuscito a rendere positivo il bilancio della Ferrari, che aveva pagato a carissimo prezzo l’errore di Charles Leclerc al termine delle prove ufficiali. I danni riportati dalla vettura del pilota di casa purtroppo avevano reso vana la sua pole position. Il Cavallino e i suoi tifosi erano passati dall’entusiasmo di sabato pomeriggio, alla più cocente delle delusioni, quella avuta domenica pomeriggio, a pochi minuti dal via della gara in cui tutti si aspettavano ormai di vedere Leclerc scattare dalla prima posizione.ù

Carlos Sainz: la Ferrari è la macchina dei sogni

F1 Gp Monaco 2021, Sainz: "Primo podio in Ferrari, non lo scorderò mai"

Leclerc, pur comprensibilmente deluso per non aver potuto prendere parte alla sua corsa, alla fine è andato ad applaudire il compagno di squadra sotto il podio. Ha dimostrato ancora una volta il feeling speciale che si è instaurato con il nuovo compagno di squadra e l’attaccamento alla Ferrari. Monaco per lui non è mai stata una pista fortunata. Speriamo che possa interrompere questo trend negativo nei prossimi anni.

F1 Monaco: Leclerc in pole con il botto

Sainz, invece, non ha deluso le aspettative. Il miglior risultato della sua stagione è arrivato proprio nel Gp in cui sapeva di avere a disposizione il miglior pacchetto prestazionale. La Rossa era davvero a suo agio tra le tortuose stradine monegasche. Chi fa la pole, a Monaco, ha davanti una più che concreta possibilità di trionfare, proprio per l’impossibilità o quasi di fare sorpassi.

Per questo Sainz è tra i piloti che hanno pagato di più l’errore in qualifica di Leclerc, non avendo avuto la possibilità di poter fare il suo secondo giro lanciato, quello in cui verosimilmente sarebbe andato a caccia della pole.

In gara ha dato una dimostrazione della sua maturità agonistica. Ha gestito benissimo tutte le fasi della corsa e non ha mai commesso errori. Significativo l’abbraccio finale con Lando Norris, l’ex compagno di team in McLaren. I due sono il simbolo di una nuova generazione di piloti talentuosi che è pronta a darsi battaglia nel prossimo futuro della F1.

Norris rinnova con la McLaren: il divertente video

"Primo podio in Ferrari, e a Monaco per giunta: è una sensazione incredibile che non scorderò mai! Eravamo consapevoli ci potevamo giocare uno dei tre gradini, perché avevamo un gran passo – commenta Carlos Sainz - e abbiamo gestito perfettamente la gara. Un po’ di amaro rimane, tuttavia. Mi dispiace davvero per Charles e per l'intero team. Tutti quanti, qui in circuito e a casa a Maranello, ce la stiamo mettendo tutta per essere competitivi e tornare a lottare per i primi posti. È stato davvero un peccato non poter combattere con due macchine. Dal mio punto di vista, sono naturalmente felicissimo con il secondo posto di oggi, perché era il massimo a cui potevamo aspirare considerata la posizione di partenza. Ci manca ancora l’ultimo tassello, quello a cui tutti aspiriamo, ma se continuiamo a spingere così ci arriveremo presto! Forza Ferrari!"

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

F1 Ferrari: quanto è forte Carlos Sainz, in Spagna l'entusiasmo è alle stelle

Today è in caricamento