rotate-mobile
Venerdì, 21 Gennaio 2022
F1

F1 George Russell: "Nel 2022 5 squadre potranno lottare per il titolo"

Il nuovo compagno di Lewis Hamilton in Mercedes è uno dei piloti più attesi per la prossima stagione.  Il giovane britannico pensa che anche la Ferrari potrà dire la sua nella lotta per il campionato

Le nuove norme della F1 nel 2022 sono pronte a rimescolare le carte, regalando maggior incertezza per incrementare lo spettacolo in pista. Le regole che sono state introdotte sul telaio, con il ritorno dell'effetto suolo e quelle relative agli pneumatici, sono state varate con lo scopo di aumentare il numero di piloti che lotteranno per la vittoria e per favorire i sorpassi in pista.

Tra i più attesi nella prossima stagione c'è sicuramente George Russell. Il giovane britannico ha lasciato la Williams dopo averle regalato la gioia di tornare sul podio grazie alle secondo posto nelle prove della gara poi annullata a Spa. Ora, al volante della pluridecorata Mercedes, è pronto al grande salto della sua carriera.

Il 23enne  sicuramente sarà un compagno di box decisamente più ostico per Hamilton rispetto a Vallteri Bottas. Il dualismo interno nella casa di Stoccarda è tra i grandi temi della F1 2022.

Russell:"Nel 2022 sarà decisivo lo sviluppo della vettura"

In un'intervista a Formula1.com Russell dice che ci saranno cinque team che saranno capaci di fare grandi cose il prossimo anno e crede che anche la Ferrari potrà dire la sua nella lotta per il campionato:

“Una squadra come la Ferrari, che ha attraversato un periodo difficile negli ultimi due anni, avrà molta voglia, soprattutto con questo nuovo cambio regolamentare, di lottare di nuovo per il Campionato del Mondo. Lo stesso sicuramente accadrà alla McLaren”.

"Sono queste le squadre che hanno le infrastrutture, il talento tra gli ingegneri e i piloti in grado di lottare per il Mondiale", spiega Russell.

Il giovane Russell non chiarisce nell’intervista chi sia la quinta squadra maggiormente accreditata nella lotta per il titolo. Questo probabilmente per lasciare  spazio a una possibile sorpresa che può sempre arrivare, in un'annata così rivoluzionaria, magari da squadre come la Alpine, la Aston Martin o la Alpha Tauri.

Russell prevede che sarà decisivo lo sviluppo dell’auto nel corso del campionato: "Penso che tutti i team faranno grandi progressi dalla prima gara a fine stagione. Sarà importante non tanto avere subito l'auto più veloce nei test o nella prima gara, ma riuscire a capire bene come si può sviluppare l'auto e riuscirlo a fare durante tutto l'anno”, spiega il nuovo pilota Mercedes a Formula1.com.

Ci aspetta un'altra annata avvincente dall'inizio alla fine per tutti i tifosi della 

F1 2022: i 20 piloti e i team in lotta per il Mondiale 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

F1 George Russell: "Nel 2022 5 squadre potranno lottare per il titolo"

Today è in caricamento