rotate-mobile
Martedì, 25 Gennaio 2022
F1

F1, Hamilton si ritira: l'indiscrezione clamorosa arriva dall’Inghilterra

Secondo la BBC la possibilità che il 7 volte campione del mondo si ritiri è davvero concreta. Per Lewis sarà decisiva l'inchiesta della Fia sull’ultima gara a Abu Dhabi

Lewis Hamilton non deciderà se tornare in Formula 1 finché non vedrà i risultati di un'inchiesta sul Gran Premio di Abu Dhabi. A riportare la clamorosa notizia che rilancia la possibilità del ritiro dalle corse del sette volte campione del mondo è l’autorevole BBC.

Hamilton, secondo quanto dichiarato dal capo del team Mercedes Toto Wolff, è "disilluso" dalla F1. Un sentimento che ha preso quota dopo la gara conclusiva della passata stagione con la discussa gestione della safety-car da parte del direttore di gara Michael Masi nella parte finale della corsa che ha deciso il titolo vinto da Max Verstappen (Red Bull).

Secondo la BBC, che cita le testimonianze di persone vicine al pilota inglese, da allora Hamilton avrebbe perso fiducia nell'organo che governa la F1. La Mercedes, contattata da BBC Sport, non ha voluto rilasciare dichiarazioni sul futuro del proprio pilota, ma è sempre stata sulle stesse posizioni.

Entrambi restano in attesa di vedere quali azioni intraprenderà la FIA per affrontare le questioni sollevate dalla gara di Abu Dhabi. Per questo avviato un'indagine sugli eventi di Yas Marina ed è consapevole sia dell' "infelicità" di Hamilton sia del fatto che ha un grande compito, quello di riconquistare la fiducia del sette volte campione iridato.

Il nuovo presidente della FIA, Mohammed Ben Sulayem, ha dichiarato di aver contattato Hamilton appena eletto, cinque giorni dopo il Gran Premio di Abu Dhabi.

Secondo quanto riporta la BBC, inoltre, alcuni esperti di F1 sono preoccupati per il fatto che la FIA non abbia colto appieno la minaccia alla sua credibilità creata dall'ultima gara della stagione.

Dall'ultima corsa è passato un mese ma non ci sono state risposte sui tempi dei risultati dell'indagine e neppure su quali questioni si cercheranno di affrontare.

La FIA, in un comunicato del mese scorso, ha dichiarato che gli eventi di Abu Dhabi stavano "offuscando l'immagine" della F1, ma ha anche affermato di aver "generato incomprensioni e reazioni significative da parte di team, piloti e fan". 

Regole chiare: la rivoluzione che serve alla F1

Hamilton: voci di ritiro e di ritorno

La FIA, annunciando l'indagine, prometteva che sarebbe stata fatta in tempo per avere qualsiasi chiarimento e conclusione prima dell'inizio della stagione 2022.

La prestagione quest'anno sarà più corta del solito con i test che inizieranno il 23 febbraio e la gara di apertura in Bahrain il 20 marzo.

F1 2022: il calendario

Il futuro di Masi, secondo quanto riporta la BBC, è in dubbio per la gestione della gara di Abu Dhabi che è stata l'ultima di una stagione dove sono emerse ripetutamente preoccupazioni tra team e piloti sulla coerenza nell'applicazione delle regole.

La BBC ha rivelato che fonti interne, hanno ammesso che la Mercedes avrebbe ritirato il ricorso contro i risultati della gara dopo aver trovato un accordo con la Fia.

Questo prevede che Michael Masi, il direttore di gara della F1 e Nikolas Tombazis, responsabile tecnico Fia per le monoposto, non sarebbero più stati al loro posto nel 2022.

La Mercedes nega che sia stato raggiunto un simile accordo e dice di aver ritirato il ricorso dopo aver ricevuto assicurazioni sul fatto che la questione sarebbe stata tratta seriamente e che la FIA avrebbe intrapreso un’azione appropriata.

Alcune figure di spicco hanno detto a BBC Sport che non vedono come Masi possa mantenere la sua posizione, ma avvertono che la Fia si trova in una posizione scomoda perchè non appare al momento evidente il nome di un sostituto.

L'augurio in questo inizio di anno è piloti e team possano contare su regole sempre più chiare e su persone che sappiano farle rispettare, applicandole con la maggior coerenza possibile all’interno del campionato. 

Appare, però, evidente che la F1 non può permettersi di perdere Hamilton proprio come Hamilton non può perdere la F1.

Una volta ricaricate le batterie, dopo questo lungo inverno, il campione sarà in griglia, pronto a riprendere in pista il suo duello con Max Verstappen per raggiungere l'obiettivo dell'ottavo titolo mondiale che gli permetterebbe di scalvare una leggenda come Michael Schumacher.

Perchè Hamilton non può lasciare la F1 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

F1, Hamilton si ritira: l'indiscrezione clamorosa arriva dall’Inghilterra

Today è in caricamento