Sabato, 16 Ottobre 2021
IL COMMENTO SUL CAVALLINO

F1 Gp Turchia, una Ferrari all'attacco fa sognare i tifosi: cosa ha detto la gara di Istanbul

Il quarto posto di Leclerc e l’ottavo di Sainz non rendono merito alla crescita prestazionale della Rossa che può guardare al futuro con ottimismo

La Ferrari lascia la pista di Istanbul con un bottino di sedici punti.  Dodici li conquista Charles Leclerc, quarto al traguardo, quattro li porta in dote Carlos Sainz, con un ottavo posto sotto la bandiera a scacchi.

Il risultato, guardando soltanto l’ordine d’arrivo, potrebbe sembrare non degno di nota. Ma è proprio quella consapevolezza di non aver raccolto quanto di buono si era seminato che è l’indicazione più importante che arriva da questo Gran Premio di Turchia.

F1, Gp Russia: i top e flop

Charles Leclerc partiva dalla terza posizione con la voglia e la necessità di prendere più punti possibili dopo lo sfortunato epilogo del Gran Premio di Russia due settimane fa a Sochi. Il pilota monegasco, però, è un campione di razza e corre sempre per vincere.

Così, sfidando un asfalto bagnato per tutta la corsa, dopo aver dimostrato di avere il passo di Bottas e Verstappen ha scelto di comune accordo con la squadra l'azzardo.

Ha cercato di andare a caccia di una vittoria ben sapendo che avrebbe rischiato di perdere un podio che ha dimostrato di valere per l'intero weekend.

Leclerc, quando si è trovato al comando della gara, ha cercato di allungare il secondo stint per trasformarlo nella mossa vincente. Purtroppo ha dovuto fare i conti con il crollo del rendimento che hanno subito le sue gomme intermedie.

Quando si è fermato per la seconda sosta è nuovamente tornato in terza posizione ma i problemi di graining di cui ha sofferto gli hanno reso impossibile la difesa del podio dall’arrembaggio di Sergio Perez (Red Bull).

Ai tifosi della Rossa, che in particolare lo scorso anno hanno sofferto per una macchina palesemente inferiore alla concorrenza, rivedere il loro beniamino in testa alla gara è stata più di una boccata di ossigeno.

Un vero e proprio segnale che a Maranello ce la stanno mettendo tutta per riportare la Rossa nelle posizioni che merita e si stanno compiendo, senza tanti proclami, passi importanti come quello del nuovo motore che sta dando reali benefici.

In vista della prossima stagione, dove il cambio regolamentare è pronto a regalare nuovo spettacolo, la Scuderia può essere fiduciosa per un Carlos Sainz che sta mostrando di avere un gran bel talento.

Oggi il pilota spagnolo, che partiva dal fondo dello schieramento per aver cambiato il motore, si è lanciato in una rimonta fatta di intelligenza tattica, grinta e sorpassi.

Complice un problema avuto ai box è finito soltanto ottavo ma, per la prima volta in carriera, è stato eletto ‘Driver of the Day’.

Grazie ai 16 punti conquistati a Istanbul da Leclerc e Sainz la Ferrari nella classifica del Mondiale costruttori si è portata a 7,5 punti dalla McLaren.

Il team di Woking è a 240 punti, il Cavallino a 232,5.  Norris e Ricciardo sono avvisati. La coppia Ferrari, nelle sei gare che mancano alla fine della stagione, continuerà a dare battaglia.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

F1 Gp Turchia, una Ferrari all'attacco fa sognare i tifosi: cosa ha detto la gara di Istanbul

Today è in caricamento