rotate-mobile
Lunedì, 6 Dicembre 2021
F1

Giovinazzi-Alfa Romeo ai ferri corti: Lapo Elkann lancia la campagna per il pilota italiano

La strategia sbagliata del team ha chiaramente penalizzato il pilota italiano nella gara messicana. Tanti sostenitori lo invitano a non mollare, anche se sono remote le chance che conservi il posto

Dopo 4 stagioni il matrimonio tra Antonio Giovinazzi e l'Alfa Romeo è ormai vicinissimo al capolinea. Il pilota di Martina Franca aveva chiuso la stagione 2020 con 4 punti, alla pari con il compagno Kimi Raikkonen, battendolo 8-7 in qualifica.

Una macchina poco competitiva ha penalizzato un pilota che in molte occasioni è riuscito comunque a mettere in luce il suo talento. Spesso Giovinazzi è ha effettuato ottime partenze, superando diverse vetture.

L’ultima conferma di quanto questo fondamentale sia una freccia al suo arco si era avuta domenica scorsa, 7 novembre, allo start del Gran Premio del Messico, quando aveva raggiunto la sesta posizione.

F1, Giovinazzi-Alfa: la strategia in Messico

Ancora una volta, in questa stagione e non solo, il team ha sbagliato il momento in cui effettuare la fermata ai box. Alla fine di una gara che ha chiuso 11esimo, Giovinazzi via radio è sbottato: "Grazie per la fantastica strategia, ragazzi".

Antonio è stato fermato al 16esimo giro e al suo rientro si è trovato alle spalle di Bottas (Mercedes) e Ricciardo (McLaren), autori di una pessima partenza. La sua gara è stata rovinata da questa decisione e, a differenza del compagno Raikkonen, non è andato a punti.

Alla fine della corsa Giovinazzi, alla domanda di Sky che gli chiedeva se l’Alfa gli rovinasse le gare, aveva risposto a caldo: "Finora non volevo crederci…".

Nel comunicato ufficiale a fine gara il team parla del “vincere e perdere tutti insieme”, riconoscendo di aver sbagliato la strategia, ma Giovinazzi, già penalizzato diverse volte dalle decisioni del muretto, per la prima volta esterna tutta la sua delusione perché a suo avviso c’era il potenziale per riuscire ad andare a punti con entrambe le macchine.

Una conferma di quanto il rapporto tra il pilota italiano e il team si stia avviando purtroppo verso la conclusione. Già nel Gran Premio di Turchia, domenica 10 ottobre, l’Alfa aveva invitato Giovinazzi a farsi passare dal compagno di team, Kimi Raikkonen. Lui non ne volle sapere e rispose che stava soltanto gestendo il passo di gara e poteva spingere di più.

Sul rapporto pesano sicuramente le voci che danno ormai per concluso l’accordo con Guanyu Zhou, nuovo pilota Alfa Romeo 2022, pronto a portare al team una bella dote. Qualche chance per conquistare il sedile di Giovinazzi ce l'avrebbe anche Oscar Piastri, il dominatore della categoria F2. Il nuovo pilota dell'Alfa Romeo verrà annunciato martedì prossimo.

Giovinazzi ha ancora molti tifosi, illustri e non, che continuano a credere in lui e hanno preso le sue difese dopo quanto visto domenica in Messico.

Lapo Elkann, su Twitter, ha lanciato una campagna in favore del pilota italiano che ha trovato anche il sostegno di Gigi Buffon, Claudio Marchisio, Giorgio Chiellini, Filippo Tortu e Jorginho. “Continua a crederci Antonio” è il loro messaggio. Anche perché l’Italia non merita di non avere nemmeno un pilota in F1.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Giovinazzi-Alfa Romeo ai ferri corti: Lapo Elkann lancia la campagna per il pilota italiano

Today è in caricamento