Sabato, 23 Ottobre 2021
Formula 1

F1 Gp Turchia: super Sainz solo 8°, ma ‘Driver of the day’: qual è stato il suo problema ai box

Il pilota madrileno è riuscito a rimontare dalla penultima posizione compiendo ben 11 sorpassi. Purtroppo la sua sosta è stata molto lenta. Oggi Mattia Binotto ha spiegato il perchè

Ottavo ma ‘Driver of the Day’. Carlos Sainz, nel Gran Premio di Turchia, è stato bravo ma sfortunato. Avrebbe meritato di più per la spettacolare e decisa rimonta di cui si è reso protagonista, partendo dall’ultima posizione sulla scivolosa pista di Istanbul.

Il pilota madrileno, però, può consolarsi con il premio assegnato dal pubblico competente della F1 e con la consapevolezza che la gara sul tracciato turco è stata la migliore in termine di prestazione da quando è in Ferrari.

Nella sua prima stagione con il team del Cavallino Sainz ha centrato 3 podi. Un secondo posto a Montercarlo, un terzo posto in Ungheria, guadagnato dopo la squalifica di Sebastian Vettel e un terzo posto due settimane fa a Sochi, nel Gran Premio di Russia.

Ma ancora più dei punti conquistati quello che sta colpendo favorevolmente tutti all’interno della Rossa è la capacità del pilota di essere utile alla causa. Sainz, infatti, nell’ultima Q2 in Turchia si è messo a disposizione di Leclerc uscendo proprio per dare la scia al pilota monegasco in modo da permettergli un agevole accesso in Q3. I due vantano una solida amicizia, molto particolare per un ambiente competitivo come quello della F1.

Gp Turchia: la gara di Sainz da ‘Driver of the Day’

A Istanbul Park Sainz ha rimontato 11 posizioni, dimostrando quanto il nuovo motore Ferrari vada forte e quanto siano incoraggianti i segnali che arrivano in vista della prossima stagione, quando la rivoluzione regolamentare deve coincidere con la riscossa del team del Cavallino. Ieri, l’ottavo posto finale, è maturato anche a causa di un problema della Ferrari durante la sosta, dove il pilota spagnolo ha perso 8,1 secondi. Sainz, però, non ha voluto fare alcun tipo di polemica.

“Che gara! Davvero divertente con tantissimi sorpassi. Peccato per il problema ai box, perché negli ultimi 10 giri eravamo tra i più veloci. Però sono cose che capitano. Guardiamo le moltissime cose positive. Ci vediamo a Austin”, ha scritto sui suoi canali social.

Mattia Binotto ha spiegato che il problema durante il pit-stop è stato causato da un’errata segnalazione del sistema luminoso manuale. “Il rilascio manuale che porta all’accensione della luce verde non è stato registrato dal sistema. Tutto questo ha causato il ritardo. Un vero peccato perché il pit-stop era stato completato”, ha detto.”

F1, Gp Turchia: una Ferrari all'attacco fa sognare i tifosi

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

F1 Gp Turchia: super Sainz solo 8°, ma ‘Driver of the day’: qual è stato il suo problema ai box

Today è in caricamento