Martedì, 19 Ottobre 2021
F1/GP TURCHIA

F1 Gp Turchia: i 5 ‘perché-vedere’ la gara di Istanbul

Domenica sarà nuovamente battaglia tra Hamilton e Verstappen. Il sette volte campione del mondo guida il campionato con 2 soli punti di vantaggio sul rivale olandese

Le ostilità tra Lewis Hamilton e Max Verstappen stanno per riaprirsi. Domenica 10 luglio l’Istanbul Speed Park sarà lo scenario di un’altra tappa fondamentale del duello iridato tra Lewis Hamilton e Max Verstappen. Il sette volte campione del mondo della Mercedes, dopo il trionfo di 2 settimane fa sotto la pioggia di Sochi, favorito dall’errore nella scelta delle gomme di Lando Norris, ha 2 punti di vantaggio sull’olandese della Red Bull.

Hamilton vince e fa 100, Verstappen 2° che rimonta 

Due settimane fa, Max, partendo dall’ultima posizione in griglia per aver sostituito il motore è riuscito a chiudere la gara in seconda posizione ed è salito sul podio al fianco di Hamilton. Un segno di quanto questo mondiale è destinato a essere combattutissimo fino alla fine.

A sette gare dal termine della stagione (qui trovate il calendario completo) ci sono molti spunti interessanti.

Qui vediamo cinque motivi per cui il Gran Premio di Turchia, in programma domenica 10 ottobre, sarà tutto da seguire.

1) Il tracciato di Istanbul e le nuvole all’orizzonte

I cambi di pendenza e quelle curve così impegnative. I piloti amano il tracciato di Istanbul Park e ogni vero appassionato di Formula 1 è affascinato dalla mitica curva 8 e dai sui quattro punti di corda.

I 58 giri della gara di domenica sono pronti a regalare grande spettacolo. Questo potrebbe essere ulteriormente movimentato dall’arrivo della variabile pioggia che è ampliamente annunciata per le qualifiche in programma sabato 9. Le doti sul bagnato ancora una volta saranno decisive.

2) Il testa a testa tra Hamilton-Verstappen riparte a ‘armi-pari’

Dopo la penalità rimediata a Monza, Verstappen ha deciso di cambiare il motore nella gara di Sochi. Una mossa tattica che alla luce della super rimonta portata a termine in terra russa è stata vincente. Ora in Turchia potrà contare su un propulsore più fresco rispetto a quello del rivale per sfidarlo a armi pari.

3) La voglia di riscatto di Norris

Le lacrime di Norris che ha perso la prima vittoria in carriera per tentare di resistere in pista a una pioggia che aumentava sempre più la sua intensità sono tra le immagini simbolo dell’ultima gara in Russia. Il giovane pilota inglese, protagonista di un campionato straordinario con la McLaren, sicuramente darà il massimo per fare una bella prova che riesca a mitigare la delusione per l’occasione persa.

4) Leclerc con il nuovo motore senza penalità

Tra i grandi delusi dell’ultima gara a Sochi c’era sicuramente Charles Leclerc. Il pilota monegasco ha vissuto un weekend difficilissimo. La Ferrari ha deciso di provare il nuovo motore che è più veloce del precedente e per farlo è dovuto partire dal fondo. Protagonista di una partenza super era riuscito a costruire una buona gara fino all’improvviso arrivo dell’acqua che l’ha costretto, come tanti, a lasciare la Russia con più di un rammarico. Ora è chiamato a far vedere a tutti i tifosi della Scuderia il vero potenziale del nuovo motore in una gara in cui non è costretto a partire del fondo.

5) Bottas e Perez, riusciranno a dare una mano?

L'ultima gara è stata un vero calvario per Bottas che è riuscito nel capolavoro di arrivare quinto con una prestazione altamente insufficiente a livello agonistico. La pioggia finale ha reso meno amaro il bilancio del suo weekend russo su una pista come quella di Sochi che è tra le sue preferite in assoluto. La Mercedes, anche se il prossimo anno è già promesso sposo con l'Alfa Romeo, si aspetta molto di più da lui per dare un contributo per lottare per il Mondiale Costruttori. Lo stesso discorso vale per la Red Bull nei confronti di Sergio Perez che sta vivendo una seconda parte di stagione al di sotto di tutte le aspettative e da Silverstone a Sochi ha raccolto la miseria di 16 punti. Riusciranno a riscattarsi?

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

F1 Gp Turchia: i 5 ‘perché-vedere’ la gara di Istanbul

Today è in caricamento