Venerdì, 7 Maggio 2021
IL RICORDO

Fausto Gresini, il ricordo della Honda a un mese dalla morte: "Creò una nuova generazione di piloti italiani vincenti"

La Casa dell'Ala d'Oro ha collaborato a lungo con il compianto team manager. Fu lui a scoprire da ragazzini molti dei futuri campioni italiani che oggi corrono nel Motomondiale

La morte di Fausto Gresini un mese fa ha commosso tutto il mondo della MotoGp. Il giorno di dolore della MotoGp è ancora vivissimo nei ricordi dei famigliari e dei protagonisti del Motomondiale che domenica si prepareranno a disputare la prima gara della stagione in Qatar. Il paddock lo amava per la sua genuinità, un due volte campione del mondo che riusciva immediatamente a trasmettere la sua passione al cuore della gente. I piloti dell'Aprilia Racing Team Gresini, Aleix Espargaró e Lorenzo Savadori, che lo hanno ricordato durante la presentazione della squadra con grande commozione, hanno promesso che correranno per lui questa stagione. 

Fausto_Gresini_Ragazzini-2

Il ricordo di Honda Italia

Honda Italia ricorda così Fausti Gresini:  " É stato uno dei solidi pilastri su cui si sono fondate alcune tra le piu? belle attivita? sportive della Casa dell’Ala in Italia. Prima da pilota nella classe 125, poi da team manager, i rapporti di collaborazione con Fausto sono stati sempre caratterizzati da un comune denominatore, l’attenzione per i suoi piloti".

Che fossero della MotoGP o del vivaio Honda, Fausto li seguiva e curava con la medesima voglia di sostenerli. Senza nessun piglio da navigato imprenditore del Motomondiale, men che meno ornato dell’aura del pilota gia? due volte Campione del Mondo, era, piuttosto, ricco della sua viscerale passione, quando a bordo pista i suoi occhi si facevano brillanti: fra i cordoli, ragazzini di dieci anni pennellavano efficacemente le loro prime traiettorie. Dell’esclusivo progetto HIRP, acronimo di Honda Italia Racing Project, Fausto e il suo staff di tecnici erano parte operativa.

L'impegno per i giovani

Racconta Vito Cicchetti, per molti anni General Manager di Honda Italia: “Abbiamo fatto tante attivita? di co-marketing insieme alla Gresini Racing. Fra le piu? importanti c’e? stato il progetto HIRP. Come noi, Fausto volle investire in un programma inedito, che fosse strutturato per creare una nuova generazione di piloti italiani vincenti”. Cosi? fu, fra i loro nomi vi sono gli iridati di oggi, come Lorenzo Dalla Porta e Matteo Ferrari, o Andrea Locatelli ed Enea Bastianini.

Misano_Honda_Gresini-2

Fra un appuntamento e l’altro della MotoGP, quando poteva, Fausto amava venire a vedere come quei piccoli piloti sviluppassero le loro capacita? di prestazione, acquisissero quelle abilita? che, in futuro, li avrebbero portati fino alla conquista di titoli sportivi. Molti di quei ragazzini rappresentano una grossa fetta degli attuali piloti italiani di “alto livello”, cioe? che partecipano a competizioni di caratura mondiale, ad esempio Romano Fenati e Fabio Di Giannantonio, Luca Marini, Stefano Manzi, oltre a Federico Caricasulo, Axel Bassani, Samuele Cavalieri e Federico Fuligni.

Continua a leggere su Today.it

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Fausto Gresini, il ricordo della Honda a un mese dalla morte: "Creò una nuova generazione di piloti italiani vincenti"

Today è in caricamento