rotate-mobile
Lunedì, 17 Giugno 2024
Finisce un'era

Federer annuncia il ritiro sui social: "È il momento di smettere"

Il grande tennista svizzero ha comunicato che la Laver Cup di Londra sarà il suo ultimo torneo

Finisce un'era. Roger Federer, 41 anni, considerato tra i tennisti più grandi di tutti i tempi, annuncia il ritiro. In carriera Federer ha messo in bacheca 103 titoli Atp ed è stato numero uno del mondo per 237 settimane consecutive per un totale di 310 settimane. Un record. Uno dei tanti di un gigante dello sport. Federer ha conquistato anche 20 titoli dello Slam, di cui 8 a Wimbledon. Il suo nome resterà nella storia del tennis, e non solo. 

Il tennista svizzero ha comunicato la sua decisione con un post sui suoi canali social: "Di tutti i doni che il tennis mi ha fatto nel corso degli anni, il più grande, senza dubbio, sono state le persone che ho incontrato lungo il cammino: i miei amici, i miei avversari e soprattutto i tifosi che danno vita a questo sport", scrive. "Oggi voglio condividere con tutti voi alcune notizie. Come molti di voi sanno, gli ultimi tre anni mi hanno presentato sfide sotto forma di infortuni e interventi chirurgici. Ho lavorato duramente per tornare competitivo, ma conosco anche le capacità e i limiti del mio corpo e il suo messaggio per me ultimamente eà stato chiaro". 

Quindi l'annuncio: "Ho 41 anni, ho giocato oltre 1500 match in 24 anni. Il tennis mi ha trattato con più generosità di quanto avrei mai potuto immaginare. Bisogna capire quando arriva il momento di mettere fine alla mia carriera nelle competizioni. La Laver Cup in programma la prossima settimana a Londra sarà il mio ultimo torneo Atp. Giocherò ancora a tennis in futuro, ovviamente, ma non nei tornei del Grande Slam o nel tour". 

"È una decisione amara - scrive ancora il campione svizzero - perché mi mancherà tutto ciò che il tour mi ha dato, ma allo stesso tempo, c'è così tanto da festeggiare. Mi considero una delle persone più fortunate del mondo. Mi è stato dato un talento speciale per giocare a tennis, e l'ho fatto a un livello che non avrei mai immaginato, per un periodo molto più lungo di quanto avessi mai pensato possibile. Vorrei ringraziare in modo particolare la mia straordinaria moglie Mirka, che ha ha vissuto ogni minuto con me. Mi ha incoraggiato prima delle finali, ha assistito a innumerevoli partite anche quando era incinta di oltre 8 mesi e ha sopportato le mie stranezze nei viaggi col mio team per oltre 20 anni. Voglio anche ringraziare i miei quattro meravigliosi figli per avermi sostenuto sempre desiderosi di esplorare nuovi luoghi e di creare ricordi meravigliosi lungo il percorso. Vedere la mia famiglia fare il tifo per me dagli spalti è una sensazione che conserverò per sempre. Vorrei anche ringraziare e riconoscere i miei amorevoli genitori e la mia cara sorella, senza i quali nulla sarebbe stato possibile.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Federer annuncia il ritiro sui social: "È il momento di smettere"

Today è in caricamento