Venerdì, 18 Giugno 2021
Il caso

Formula 1 - Scandalo Mazepin, la Haas non cede alle pressioni e lo conferma

In un comunicato stampa la Haas conferma il pilota russo che aveva diffuso sui suoi social un video mentre toccava il seno a una ragazza suscitando reazioni indignate in tutto il mondo

Nikita Mazepin/instagram

Il team americano Haas ha nuovamente ribadito che non intende licenziare Nikita Mazepin. Il pilota russo, lo scorso 9 dicembre, aveva pubblicato sui suoi canali social un video mentre toccava il seno a una ragazza in macchina.

Un video divenuto immediatamente virale che aveva causato reazioni indignate in tutto il mondo, irritando sia la Fia che la Haas.

Anche la difesa della donna non aveva spento le polemiche. Andrea D'lVal, questo il nome della ragazza, aveva dichiarato: “Ciao ragazzi – aveva scritto sui social. Volevo solo farvi sapere che io e Nikita siamo buoni amici da molto tempo e che nessuno di quei video era serio. Ci fidiamo l’uno dell’altro ed è stato un modo sciocco di scherzare tra noi. Pubblicarlo nelle stories era uno scherzo tra noi. Sono davvero dispiaciuta e voglio darvi la mia parola che Nikita è una brava persona e che non farebbe mai nulla per ferirmi o umiliarmi”.

La conferma della Haas

La Haas appena saputo dello scandalo ha detto che si sarebbe occupata internamente della questione, una volta conclusa la gara finale della stagione a Abu Dhabi. Il team, come si legge nel comunicato che trovate qui di seguito, oggi ha deciso di provare ad archiviare il caso. 

"Il team Haas F1 - recita il comunicato stampa desidera riaffermare che Nikita Mazepin e Mick Schumacher formeranno la coppia di piloti per il campionato del mondo FIA di Formula 1 2021. Come da precedente dichiarazione del team riguardo alle azioni di Nick Mazepin (9 dicembre), la questione è stata trattata internamente e non sarà fatto alcun commento ulteriore".

Il team statunitense con questa dichiarazione vuole soprattutto provare a fermare la campagna di indignazione che ha trovato amplio consenso sui social. L'hastag #WeSayNoToMazepin ha trovato sempre maggior consenso  fino a diventare top-trend su Twitter. In molti vorrebbero il licenziamento del pilota russo.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Formula 1 - Scandalo Mazepin, la Haas non cede alle pressioni e lo conferma

Today è in caricamento