Mercoledì, 27 Gennaio 2021
Nella storia

Formula 1, Gp Turchia: Lewis Hamilton campione del mondo per la settima volta, Vettel 3°

L'inglese conquista il settimo titolo iridato e eguaglia Michael Schumacher. Secondo Sergio Perez. Terza e quarta posizione per le Ferrari

lewis hamilton/ ANSA

Il 94esimo successo di Lewis Hamilton, il pilota più vincente di sempre, è già leggenda. Il pilota di Stevenage, nel Gran Premio della Turchia, vince, convince ed entra nella storia: con l'autorevolezza dei grandi eguaglia il numero di titoli vinti da Michael Schumacher. Hamilton, grazie all'incredibile vittoria in rimonta ottenuta sul bagnato della scivolosissima pista turca, è sette volte campione del mondo, proprio come il Kaiser di Kerpen.

L'asso britannico, dopo le tormentate e entusiasmanti qualifiche di ieri, scattava dalla sesta casella. La pressione ancora una volta l'ha esaltato. Hamilton ha voluto rispondere con una vittoria maiuscola a chi lo accusava di vincere soltanto grazie alla sua vettura. Vallteri Bottas, il suo compagno di squadra anche lui alla guida la supersonica Mercedes, recentemente premiata a Imola con il settimo titolo Costruttori consecutivo, è affondato in 14esima posizione, subendo l'onta del doppiaggio. Il finlandese ha vissuto, da contraltare, una delle giornate peggiori della sua carriera.

Nella giornata del trionfo di Hamilton, il destino e il talento hanno voluto al suo fianco sul podio per la grande festa Carlos Perez e Sebastian Vettel. Il messicano, oggi ottimo secondo, ha fatto meglio del suo compagno di squadra, il poleman Lance Stroll (Racing Point), che si è spento alla distanza, penalizzato anche dalla strategia ai box, e si è dovuto accontentare della nona posizione finale. Perez con questo risultato si è tolto la soddisfazione di far meglio del figlio del proprietario del suo team che ha deciso di sostituirlo nella prossima stagione quando la squadra si chiamerà Aston Martin.

F1 – Gp Turchia: Finalmente una bella Ferrari

Nel 2021 in Aston Martin prenderà il posto di Perez proprio Sebastian Vettel. Il tedesco prima di lasciare la Ferrari, però, sognava un acuto, un regalo di addio per tutti questi anni con il team del Cavallino Rampante. Il regalo è arrivato grazie a una gara costante e consistente, dove Seb nel finale ha colto l'occasione creata dal suo compagno di team Charles Leclerc.

Il monegasco, infatti, nella seconda parte di gara ha corso davvero a tutta e stava andando a prendere il secondo posto di Perez, ma ha osato troppo ed ha perso entrambe le posizioni in favore del messicano della Racing Point e del compagno di Scuderia. Entrambe le Ferrari oggi avrebbero meritato il podio, in quella che è di gran lunga la più bella prestazione della Rossa in quella che si è rivelata la gara più importante e esaltante della stagione.

Proprio Vettel, da vero gentiluomo, è stato il primo a congratularsi con il rivale di sempre. La loro stretta di mano, un gesto di grandissima sportività, resterà tra le pagine più belle di questa stagione e non solo.

Il grande sconfitto di giornata è l’olandese Max Verstappen che ha chiuso sesto, dopo aver dimostrato di avere il potenziale per vincere. Soltanto una serie di errori l’ha privato del risultato, un podio e persino una vittoria potevano essere alla sua portata: un’occasione persa per il giovane pilota che aspira al trono di Hamilton. Questa potrebbe diventare un’ulteriore opportunità di crescita per un pilota dal chiaro valore, se il talento olandese saprà dimostrare di riuscire a maturare grazie al bagaglio dell’esperienza.

Mancano 3 gare al termine della stagione 2020: appuntamento il 29 novembre per il Gp del Bahrein.

Formula 1 - Gp Turchia: L'ordine d'arrivo

1) Lewis Hamilton (Mercedes)

2) Sergio Perez   (Racing Point)

3) Sebastian Vettel (Ferrari)

4) Charles Leclerc  (Ferrari)

5) Carlos Sainz    (McLaren)

6) Max Verstappen  (Red Bull)

7) Alexander Albon (Red Bull)

8) Lando Norris    (McLaren)

9) Lance Stroll    (McLaren)

10) Daniel Ricciardo (Renault)

11) Esteban Ocon (Renault)

12) Daniil Kvjat (Alpha Tauri)

13) Pierre Gasly (Alpha Tauri)

14) Vallteri Bottas (Mercedes)

15) Kimi Raikkonen (Alfa Romeo)

16) George Russell (Williams)

17) Kevin Magnussen (Haas)

rit

Grosjean (Haas)

Latifi (Williams)

Giovinazzi (Alfa Romeo)

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Formula 1, Gp Turchia: Lewis Hamilton campione del mondo per la settima volta, Vettel 3°

Today è in caricamento