Sabato, 27 Febbraio 2021
L'obbiettivo

Formula 1, Mercedes: a Imola per entrare nella storia

Gli uomini del team di Toto Wolff sullo storico circuito italiano possono vincere il settimo campionato costruttori consecutivo

Hamilton/ ANSA

Un dominio che dura da anni e anni. La Mercedes è il punto di riferimento assoluto in Formula 1 e il divario nella classifica costruttori anche quest'anno sottolinea questo strapotere imbarazzante.  Gli uomini del team di Toto Wolff sono al comando con 435 punti, mentre la concorrenza al momento può solo inseguire da lontano. La Red Bull ha 226 punti, grazie al talento cristallino di Max Verstappen. Seguono la Racing Point a quota 126, la McLaren a 124 e la Renault a 120 lunghezze.

La Ferrari in questa stagione così negativa ha raccolto soltanto 93 punti grazie alla tenacia di Charles Leclerc che spesso ha gettato il cuore oltre l'ostacolo, massimizzando la performance di una macchina che solo nelle ultimissime gare (Nurburgring e Portimao) inizia a mostrare qualche segnale di miglioramento. Fa davvero male pensare che gli uomini di Maranello siano sesti in classifica staccati di 342 lunghezze.

Alla Mercedes, invece, bastano appena 12 punti per laurearsi campione del mondo nel Mondiale Costruttori per la settima volta consecutiva. L'unico team che potrebbe impedire ai tedeschi di festeggiare in Italia è la Red Bull. Il duo composto da Verstappen e Albon dovrebbe riuscire ad ottenere 33 punti più dei piloti di casa Mercedes.

La Mercedes va a caccia del suo settimo titolo consecutivo, una certificazione del proprio trionfo nell'era dei motori ibridi V6. La squadra alemanna supererebbe la Ferrari che condivideva questa record di campionati vinti in serie grazie ai successi centrati dal 1999 al 2004.

Hamilton: 92 vittorie da record, titolo in Turchia?

Il team del Cavallino, però, resta saldamente al comando dei vincitori della classifica costruttori con 16 successi, davanti alla Williams (9), McLaren (8) e Lotus (7).

Hamilton per laurearsi campione del mondo per la settima volta dovrà attendere qualche settimana. Il suo bottino di 77 punti di vantaggio su Bottas non è sufficiente per permettergli di raggiungere il numero di titoli iridati conquistati da Michael Schumacher già in Italia.

Il primo vero match-ball il pilota di Stevenage lo avrà in Turchia a metà novembre. Hamilton, dopo la vittoria numero 92 e in vista di questo imminente titolo costruttori sui social ha esaltato il lavoro di tutto il suo team.

"Sono così grato di avervi al mio fianco in questo percorso. Niente di tutto questo è stato facile. È stato un vero privilegio lavorare con tutti voi”.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Formula 1, Mercedes: a Imola per entrare nella storia

Today è in caricamento