Sabato, 10 Aprile 2021

Formula 1, ufficiale: Sebastian Vettel in Aston Martin dal 2021, Perez: “Non ho un piano B”

Nelle ultime ore le voci erano diventate sempre più insistenti. Il quattro volte campione del mondo sposa il progetto di Lawrence Stroll: sarà la prima guida del team. Il pilota messicano, via Twitter, aveva anticipato il suo addio 

Vettel

E' ufficiale. Sebastian Vettel sarà il pilota di punta dell'Aston Martin per il suo ritorno nel Circus dopo 60 anni di assenza. Il quattro volte iridato, che al termine di questa annata si separerà dalla Ferrari dopo 6 stagioni e 14 vittorie con il Cavallino, ha deciso di sposare il progetto di Lawrence Stroll. L'uomo d'affari canadese, che secondo Forbes a febbraio 2019 vantava un patrimonio netto di 2,6 miliardi di dollari, nel 2019 ha deciso di diversificare i suoi investimenti nell'abbigliamento regalandosi un team in Formula 1.

Da grande appassionato d'auto ha deciso di investire nella massima competizione automobilistica e nell'agosto del 2018 ha rilevato la Force India che era in forti difficoltà finanziarie.

Dopo aver scalato le azioni di Aston Martin, diventandone il maggior azionista, Stroll ha deciso di riportare il prestigioso marchio in F1, una scelta che non può che far felici gli amanti del mondo delle corse e delle automobili, visto che Aston Martin è un'icona globale, resa intramontabile anche dal successo planetario ottenuto dai film di 007.

Formula 1, ufficiale: Sebastian Vettel in Aston Martin nel 2021

Vettel ha finalmente sciolto le riserve sul suo futuro in Formula 1. C’è stato un momento in cui sembrava addirittura intenzionato a lasciare il Circus. Poi la voglia di rimettersi in gioco con una nuova sfida ha prevalso. Per lui, il prossimo anno, inizierà una nuova avventura. Dopo aver esordito giovanissimo in F1 con la Bmw-Sauber (2007), ha poi corso per la Toro Rosso (2007-2008), Red Bull (2009-2014) e per la Ferrari (2015-2020). In Aston Martin porterà un bagaglio di esperienza frutto dei 249 Gran Premi corsi fino a oggi e delle sue 53 vittorie che gli sono valse 4 titoli Mondiali.

Mancava soltanto l’ufficialità che puntuale è arrivata dopo che il messicano Sergio Perez, punto di riferimento del team sin dai tempi della Force India, aveva anticipato il suo addio tramite il proprio profilo Twitter. La decisione era già stata presa, andando ad annullare un accordo che doveva durare fino al 2022:

“Tutto ha un inizio e una fine, e il mio ciclo con questa squadra, dopo sette anni, arriverà al termine - scrive Perez sui suoi canali social. Resteranno con me i ricordi dei grandi momenti che abbiamo vissuto insieme, le amicizie e la soddisfazione di aver dato sempre il massimo. Sarò sempre grato a Vijay Mallya che ha creduto in me nel 2014 e che mi ha permesso di continuare la mia carriera in Formula 1 con la Force India. Auguro il meglio a Lawrence Stroll soprattutto per il progetto Aston Martin." 

Parlando del suo futuro il pilota messicano conclude: "Al momento non ho un piano B, ma la mia intenzione è quella di continuare a correre in Formula 1. Dipenderà dalla possibilità di riuscire a trovare un progetto che mi motivi a continuare a dare il 100% ad ogni giro. Spero di potervi dare presto delle belle notizie. Intanto continueremo a divertirci insieme nelle prossime gare."

Il compagno di team di Sebastian Vettel in Aston Martin, nel 2021, sarà, salvo clamorose quanto improbabili sorprese, Lance Stroll, il figlio del magnate canadese, che attualmente già guida la Racing Point. Domenica, a Monza, ha ottenuto un incoraggiante terzo posto.

Continua a leggere su Today.it

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Formula 1, ufficiale: Sebastian Vettel in Aston Martin dal 2021, Perez: “Non ho un piano B”

Today è in caricamento