Venerdì, 18 Giugno 2021
Il riconoscimento

Formula 1, Vettel celebra ‘King Hamilton’: "E' il migliore della nostra generazione"

Il pilota della Ferrari, ieri ottimo terzo sul tracciato di Istanbul Park, celebra il sette volte campione del mondo che con la vittoria di ieri ha conquistato il settimo titolo iridato eguagliando Michael Schumacher

vettel/ ANSA

La miglior giornata dei suoi ultimi due anni in Ferrari. Sebastian Vettel, sul tracciato di Istanbul Park, ha raggiunto il suo obbiettivo per la stagione 2020. Tornare con la Ferrari sul podio e salutare nel migliore dei modi tutti i tifosi e gli uomini della Scuderia, i suoi meccanici in primis. Sembrava un sogno, un'impresa impossibile considerate anche le prestazioni della SF1000.

Invece, sulla scivolosa e bagnata pista turca, è arrivata una di quelle occasioni da prendere al volo. Per questo il tedesco, a fine gara, era davvero felice, come non lo si vedeva da tanto tempo. Prima di salire sul podio è stato il primo a congratularsi con il rivale di sempre, Lewis Hamilton, una stretta di mano decisa e sincera, quella di chi riconosce la grandezza del suo avversario: un gesto che resterà negli annali dello sport.

Vettel: “Hamilton è il migliore della nostra generazione”

"E' stato davvero speciale per tutti noi - ha detto Vettel nella conferenza stampa dopo il Gran Premio - perchè siamo stati testimoni di come è stata fatta la storia. Credo sicuramente che (Hamilton, ndr) sia il più grande della nostra era".

Vettel pensa, invece, che non ci sia una risposta all'eterna domanda su chi sia il pilota più forte di tutti i tempi. "Credo che sia difficile fare paragoni. Come si può paragonare Fangio o Stirling Moss alla nostra generazione? Non si può. A volte - prosegue nel suo ragionamento il pilota di Heppenheim - penso che noi  con quelle macchine saremmo inadeguati, perchè ci ammazzeremmo. Forse loro sarebbero inadeguati nelle nostre macchine perchè sono troppo veloci. Chissà? Ma non importa".

Significativo che proprio Sebastian Vettel, il bimbo tedesco cresciuto con il mito di Michael Schumacher, sia stato il primo a celebrare il numero 1 del Circus.

"Per me, a livello emotivo, - dichiara Vettel commentando i record stabiliti da Hamilton in F1 - Michael (Schumacher, ndr) sarà sempre il miglior pilota, ma non c'è dubbio che Lewis sia il migliore in termini di ciò che ha realizzato. Ha eguagliato i suoi campionati vinti, ha vinto più gare e ha molte più pole. Quindi credo che abbia fatto tutto quello che era possibile".

Il tedesco è tra quelli che sono rimasti veramente impressionati dalla prestazione che ieri ha fornito Hamilton sul tracciato di Istanbul.  "Penso che questa gara sia stata la prova migliore. E' stato veramente difficile rimanere nella traiettoria ed è durata due ore. Lui, onestamente, non aveva neanche la necessità di vincere, ma ce l'ha fatta lo stesso, riuscendo a tirar fuori un'altra prestazione speciale".

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Formula 1, Vettel celebra ‘King Hamilton’: "E' il migliore della nostra generazione"

Today è in caricamento