rotate-mobile
Mercoledì, 1 Dicembre 2021
Calcio

Le 7 frasi più arroganti nel mondo del calcio

Vediamo insieme quali sono i sette giocatori che hanno rilasciato delle dichiarazioni che sono entrate nella storia

Campioni e arroganti. Spesso le due qualità coincidono. I giocatori di calcio sovente si ritrovano protagonisti non solo all'interno del rettangolo da gioco, ma anche davanti ai microfoni con frasi arroganti e irriverenti. Vediamo insieme quali sono i sette giocatori che hanno rilasciato delle dichiarazioni (nel recente passato) che sono entrate nella storia.


7. "L'arbitro ha visto il mio corpo e mi ha invidiato": Mario Balotelli.

L'attaccante rossonero dopo la seconda rete realizzata alla Germania nel corso della semifinale dell'Europeo 2012 si è tolto la maglia mostrando i suoi muscoli in eurovisione. Il centravanti italiano ha subito così l'ammonizione, anche se secondo il giocatore l'ammonizione è arrivata a causa dell'invidia del direttore di gara.

6. "Se mi date la selezione messicana adesso, vinco la Coppa del Mondo": Hugo Sanchez.

Dopo le pessime qualificazioni al Mondiale 2006 del Messico, il tecnico Hugo Sanchez si candidò a prendere in mano la panchina della selezione messicana, promettendo la vittoria della successiva Coppa del Mondo. La Federazione Messicana accettò la sfida affidandogli la panchina della Nazionale ma i suoi risultati furono deludenti e venne esonerato dall'incarico poco dopo.

5. "A coloro che non credevano in me: andate a succhiare": Diego Armando Maradona.

Non è mai stato uno timido ed introverso. Il campione argentino spesso si è reso protagonista di frasi e gesti estremi, in campo e fuori dal rettangolo di gioco. Il classico genio e sregolatezza. Da commissario tecnico dell'Argentina, l'ex campione argentino conquistò la qualificazione al Mondiale 2010 e in sala stampa si rivolse cosi' ai giornalisti che erano stati critici nei suoi confronti.

4. "Indubbiamente sono meglio di Messi, però lui gioca nel Barcellona e io nel Quilmes": Hugo Rodallega.

Rodallega e Messi sono stati i protagonisti principali del Torneo Sudamericano under 20 nel 2005, rispettivamente con Colombia e Argentina. Il colombiano non si è mai sentito inferiore al campione argentino anche se nella sua carriera non è andato oltre il Fulham, società inglese nella quale milita attualmente.

3. "Sono il miglior allenatore nella storia del Real Madrid": José Mourinho.

Chi poteva dire una frase del genere se non lo Special One? Il tecnico portoghese spesso si autoproclama migliore al mondo e le sue vittorie gli danno ragione anche se non è un tipo che accetta facilmente le sconfitte. Nonostante non sia riuscito a vincere la Champions League con le merengues, si è autoproclamato come il miglior allenatore della storia del Real Madrid.

2.  "Non si può comprare una Ferrari ed utilizzarla come una Fiat": Zlatan Ibrahimovic.

L'attaccante svedese non è nuovo ad uscite pazze. La sua arroganza in campo e fuori è piuttosto nota. Ha avuto da ridire anche dopo il trasferimento al Barcellona, quando veniva utilizzato con poca regolarità da Guardiola e spesso in un modulo tattico a lui non congeniale. Ecco quindi spuntare fuori la frase ad effetto che è rimbalzata su tutti i giornali spagnoli e non solo.

1. "La gente è invidiosa di me perché sono ricco, bello e bravo": Cristiano Ronaldo.

Anche il portoghese non è sicuramente uno che trattiene le proprie emozioni e davanti alle critiche spesso reagisce con frasi ad effetto. Il campione del Real Madrid si è autoproclamato come "uomo perfetto" davanti alle ennesime critiche arrivate nei suoi confronti.


>> LEGGI LE ALTRE NOTIZIE SU FTBPRO.COM <<

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Le 7 frasi più arroganti nel mondo del calcio

Today è in caricamento