rotate-mobile
Giovedì, 27 Gennaio 2022
Sport

Golden Gala 2013, Bolt: "Onorato di correre nel ricordo di Mennea"

Il 6 giugno 2013 allo Stadio Olimpico si terrà il consueto appuntamento con l’atletica leggera

Il 6 giugno 2013 allo Stadio Olimpico si terrà il consueto appuntamento con l’atletica leggera. La 33° edizione del “Golden Gala Pietro Mennea “, quinta tappa del circuito Iaaf Diamond League, che raccoglie i 14 meeting di atletica leggera sarà intitolato Golden Gala – Pietro Mennea in ricordo del campione che si è spento lo scorso 21 marzo.

Ho realizzato tanti sogni, ma adesso ho nuovi obiettivi. Voglio dimostrare di poter fare cose che non sono mai riuscite prima a nessun altro e dominare la velocità mondiale anche per i prossimi quattro anni. Lavorando duro, ma anche divertendomi". Non si nasconde Usain Bolt. All'ATA Hotel Villa Pamphili, l'uomo più veloce del pianeta fa il suo esordio all'affollatissima conferenza stampa del Golden Gala - Pietro Mennea che la sera del 6 giugno lo attende di nuovo al via dei 100 metri dello Stadio Olimpico di Roma. 

Ad accogliere il bi-campione olimpico e recordman mondiale di 100, 200 e 4x100, in un turbinio di flash, c'è la madrina del meeting Nicoletta Romanoff, la popolare attrice protagonista di numerosi film e fiction televisive (da "Ricordati di me" di Gabriele Muccino, che l'ha imposta all'attenzione, fino a "Il pirata", il film per la tv dedicato a Marco Pantani). T-shirt e berretto blu con le iniziali "UB" ricamate di verde, il 26enne giamaicano fa il punto sul suo stato di forma: "La mia prima uscita (10.09 al Cayman Invitational ad inizio maggio, ndr) non è stata il massimo. Non so bene che cosa mi sia successo, io e il mio allenatore abbiamo analizzato la gara e, in queste settimane, ci abbiamo lavorato a lungo. Anche il mio tendine è ok. Per il resto, competere con avversari forti come Gatlin o Blake è sempre molto stimolante, anche se io, più che sugli altri, preferisco concentrami sulle grandi rassegne internazionali. Mi sto allenando per i Mondiali come fossero le Olimpiadi, perchè sono l'evento dell'anno e se vincerò dimostrerò ancora una volta di essere il migliore". 

Puntuale la sua risposta a chi gli chiede un ricordo di Pietro Mennea a cui è intitolato il meeting capitolino, tappa numero cinque della IAAF Diamond League: "Sono davvero orgoglioso di gareggiare in questo meeeting. Gli sportivi quando sono grandi come lo è stato Mennea fanno onore al proprio Paese. Spero che il giorno che mi ritirerò anche i miei compatrioti facciano altrettanto per me". 

Non solo ambizioni per l'asso giamaicano dello sprint. "L'umiltà - prosegue Bolt - è un grande valore con il quale io sono cresciuto, così come la convinzione che il duro lavoro porti risultati. Sì, umiltà e lavoro per raggiungere i propri traguardi, un atleta deve essere un esempio anche in questo". 

Ospiti in prima fila insieme al presidente FIDAL Alfio Giomi e al Meeting Director Luigi D'Onofrio, i campioni azzurri della Nazionale di sci alpino: Daniela Merighetti, Federica Brignone, Simone Origone (l'uomo più veloce del mondo sugli sci, 251,400 km/h), Matteo Marsaglia e Christof Innerhofer, il tre volte medagliato dei Mondiali 2011. In chiusura Bolt è stato omaggiato dell'opera realizzata dai "Brivido Pop" (alias gli artisti Marco Innocenti e Fabrizio Micheli) dal titolo "L'oro due" che lo ritrare, braccia la cielo, al fianco di Pietro Mennea. L’evento sarà trasmesso in diretta su Rai Sport 1 (dalle 19.30 alle 21) e su Rai Tre (dalle 21 alle 22.30).

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Golden Gala 2013, Bolt: "Onorato di correre nel ricordo di Mennea"

Today è in caricamento