Giovedì, 3 Dicembre 2020
Formula 1

Hamilton tra passato e futuro: l’inglese (mai vicino alla Ferrari) è tra le 10 persone di colore più influenti nel Regno Unito per la BBC

L’inglese in un’intervista alla Gazzetta racconta di non essere mai stato vicino a un passaggio nel team di Maranello. Intanto, per il suo impegno a favore dei diritti civili, è al primo posto nella speciale classifica stilata dal più grande e autorevole editore radiotelevisivo del Regno Unito

Hamilton/ ANSA

Non si sono praticamente mai neppure sfiorati. Lewis Hamilton e la Ferrari sono rivali e continueranno a esserlo anche nel prossimo futuro. Le traiettorie del destino tra il sette volte campione del mondo e il team di Maranello non si sono mai davvero incontrate in tutti questi anni. Il pilota inglese ne ha parlato recentemente in un'intervista alla Gazzetta.

“Abbiamo parlato in qualche occasione – ha ammesso Hamilton alla Gazzetta - ma non siamo andati oltre il capire che opzioni ci fossero sul tavolo, e non erano quelle giuste. Le nostre posizioni non si sono mai allineate, credo che il tempismo conti e le cose alla fine succedano per un motivo: nelle ultime stagioni il mio contratto scadeva sempre in anni diversi da quello di tutti gli altri piloti. Alla fine è andata così”.

Il presente e il futuro di Hamilton sono legati alla Mercedes. L'iridato è intenzionato ad andare avanti con la Casa di Stoccarda, sta definendo i dettagli del suo prolungamento ed è molto attento anche all'aspetto delle battaglie per i diritti civili. Il team, che lo ha già appoggiato in questa stagione trovando anche il sostegno della Fia, è pronto a stare al suo fianco anche nel 2021.

Hamilton, nel prossimo campionato, ha un unico obbiettivo: proseguire sulla scia di questa stagione trionfale. Dopo aver superato Michael Schumacher nella classifica dei piloti che hanno vinto più Gp nella storia della F1 e dopo aver eguagliato, grazie al successo in Turchia, il numero magico di 7 titoli iridati, ora Lewis vuole diventare il pilota che vanta più titoli nella storia della F1.

Il riconoscimento della BBC

Intanto, grazie al suo impegno fuori dalla pista, è al primo posto anche nella classifica della BBC tra le 10 persone di colore più influenti nel Regno Unito. L'elenco vuole rendere onore alle persone più influenti della Gran Bretagna tra coloro che hanno origine africane, afro-caraibiche e afro-americane.

In seconda posizione si sono piazzati il professor Kevin Fenton, dottore in prima linea nella lotta contro il Coronavirus e il rapper Stormzy, anche lui impegnato in prima persona nella lotta alle disuguaglianze sociali. Hamilton l'anno scorso era stato premiato dal Times tra le 100 persone più influenti dell'anno.

Ora ha conquistato il primo posto per il suo impegno in favore del movimento ‘Black Live Matter’, soprattutto dopo la morte di George Floyd. Da giugno ha incoraggiato i suoi colleghi piloti di F1 a inginoccharsi prima delle gare e ha lanciato la Hamilton Commission per aumentare il numero di persone di colore nelle corse automobilistiche.

Commentando il primo posto in questa graduatoria, Hamilton ha detto: "Sono così orgoglioso di aver ottenuto questo riconoscimento, soprattutto all'interno della comunità nera. Mi piace pensare di essere solo una parte di una catena di molte persone che cercano di spingere per il cambiamento".

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Hamilton tra passato e futuro: l’inglese (mai vicino alla Ferrari) è tra le 10 persone di colore più influenti nel Regno Unito per la BBC

Today è in caricamento