rotate-mobile
Sabato, 28 Maggio 2022
Sport

Italia-Spagna, tanti i precedenti ma sono gli Azzurri ad aver vinto di più

Curiosità in cifre di Italia-Spagna, semifinale di Confederations Cup in programma domani alle 21

Italia e Spagna di nuovo di fronte. Gli Azzurri, nella semifinale della Confederations Cup, cercano la rivincita dopo il ko nella finale degli ultimi Europei. Sono 31 i precedenti assoluti tra le nazionali maggiori di Italia e Spagna, di cui 3 nelle fasi finali dei Mondiali, 5 nelle fasi finali degli Europei, 4 ai Giochi Olimpici (quando ancora partecipavano le selezioni maggiori) e 19 in amichevole. Il bilancio vede 10 vittorie azzurre, 12 pareggi e 9 successi della Spagna. Nelle 6 gare finora disputate alla Confederations Cup, l'Italia ha sempre subito gol, per un totale di 13 reti al passivo, di cui 5 nell'edizione 2009 ed 8 nell'attuale. 

L'Italia e la Spagna sono due delle 9 nazionali che non hanno mai pareggiato una gara della Confederations Cup dopo la conclusione della fase a gironi di Brasile 2013: in ordine alfabetico, oltre agli azzurri ed alle 'furie rossè ricordiamo Colombia, Corea del Sud, Costa d' Avorio, Emirati Arabi Uniti, Francia, Tunisia ed Uruguay. Il bilancio azzurro - tra 2009 e 2013 - è stato di 3 vittorie ed altrettante sconfitte, quello iberico - nelle medesime edizioni - di 7 successi ed 1 sconfitta. Vicente Del Bosque oggi è alla nona presenza alla Confederations Cup tra le edizioni 2009 e 2013. 

L'allenatore iberico ha superato i 6 precedenti primatisti, ciascuno con 8 presenze, che in ordine cronologico erano Lapuente (Messico, 1997 e 1999), Macala (Emirati Arabi 1997 ed Arabia Saudita 1999), Arena (Stati Uniti 1999 e 2003), Lemerre (Francia 2001 e Tunisia 2005), Farina (Australia 2001 e 2005) e Parreira (Brasile 2003 e 2005). Con il poker segnato a Tahiti e la rete realizzata contro la Nigeria, Fernando Torres è capocannoniere della Confederations 2013 con 5 centri. Il calciatore iberico complessivamente ha segnato 8 gol in Confederations Cup, sommando anche i 3 centri del 2009 e si trova ora, in solitario, al terzo posto della classifica marcatori all-time del torneo, dal 1992 ad oggi. Ora va a caccia del primo posto, detenuto - a pari merito - con 9 centri ciascuno, dal messicano Blanco e dal brasiliano Ronaldinho. 

Howard Webb è nato il 14 luglio 1971 a Rotherham (Inghilterra), dove fa il sergente di polizia. Arbitro internazionale dal 2005, grande fautore della tecnologia, ama correre e giocare a tennis nel suo tempo libero. Nella Confederations 2013 ha già diretto Brasile-Messico 2-0, nella fase a gironi. La nazionale italiana maggiore vanta 5 precedenti con Webb: in bilancio 1 vittoria (2-1 a Kiev contro l'Ucraina il 12 settembre 2007, nelle qualificazioni ad Euro 2008), 2 pareggi (1-1 ad Atene contro la Grecia il 19 novembre 2008 in amichevole, ed 1-1 a Poznan contro la Croazia il 14 giugno 2012 all'Europeo di Polonia ed Ucraina) e 2 sconfitte (0-2 dal Brasile in amichevole il 10 febbraio 2009 a Londra e 2-3 a Johannesburg il 24 giugno 2010 nella gara contro la Slovacchia, che ci eliminò dal Mondiale sudafricano). 

Un precedente anche per la selezione azzurra Under 21, che nelle fasi finali degli Europei di categoria, vinse 1-0 sui pari età ucraini, ad Aguedo (Portogallo), il 26 maggio 2006. La Spagna vanta 4 precedenti con il fischietto inglese, di cui 3 con la nazionale maggiore: bilancio di 2 successi (2-1 sulla Grecia nella fase a gironi degli Europei di Austria e Svizzera 2008 ed 1-0 dopo i supplementari contro l'Olanda, nella finalissima del Mondiale di Sudafrica 2010) ed 1 sconfitta (0-1 subito nel debutto del mondiale 2010 contro la Svizzera). Webb ha arbitrato anche una gara nelle qualificazioni agli europei under 21 del 2006, con vittoria della selezione spagnola, in casa per 2-0, contro i pari età della Serbia-Montenegro

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Italia-Spagna, tanti i precedenti ma sono gli Azzurri ad aver vinto di più

Today è in caricamento