Martedì, 2 Marzo 2021

Maradona e il testamento modificato nel 2016: "Le figlie e l'ex moglie fuori dall'eredità"

L'indiscrezione arriva dal quotidiano argentino 'La Nacion'. Il patrimonio del "Pibe de Oro" è stato stimato in circa 50 milioni di dollari

Diego Armando Maradona

Le figlie di Diego Armando Maradona e l'ex moglie Claudia sarebbero state escluse dal testamento e, quindi, estromesse dall'eredità del "Pibe de Oro" stimato in circa 50 milioni di dollari. L'indiscrezione arriva dal quotidiano argentino 'La Nacion'. Nel 2016, mentre si trovava a Dubai, Maradona avrebbe escluso Dalma e Gianinna dalla sua eredità per avere sostenuto la madre nelle cause legali per la vendita di una casa a Miami e di una collezione di cimeli e maglie.

Secondo fonti vicine al 'Diez' citate da La Nacion, in un nuovo testamento Maradona avrebbe indicato le sorelle come coloro che avrebbero il diritto di beneficiare del suo lascito. Questa, scrive il quotidiano, sarebbe stata l'ultima volontà espressa da Maradona. Secondo fonti giudiziarie, le prime due cause legate all'eredità di Maradona sono state presentate dalle figlie Jana, nata dal suo rapporto con Valeria Sabalain, e Dalma, la primogenita avuta con la prima moglie Claudia Villafane.

Quest'ultima, sempre secondo La Nacion, potrebbe vantare un diritto all'eredità per la causa ancora in piedi contro di lui dopo il divorzio del 2013. Per lo stesso motivo, nella corsa all'eredità potrebbero rientrare anche gli oltre cinquanta creditori che per diversi motivi avevano avviato cause legali contro Maradona. E La Nacion cita tra questi anche il Fisco italiano, che aveva aperto un contenzioso con l'ex giocatore del Napoli. 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Maradona e il testamento modificato nel 2016: "Le figlie e l'ex moglie fuori dall'eredità"

Today è in caricamento