rotate-mobile
Venerdì, 21 Gennaio 2022
Calcio e politica

Calciomercato, Mario Balotelli è del Milan. Che colpo!

Balotelli ha accettato di ridursi l'ingaggio pur di tornare in Italia: guadagnerà 4 milioni netti più bonus, contro i 5 del suo stipendo al City

"Mario arriva domani!!! C'è l'accordio fra i due club. Domani le visite mediche. Dopo le visite, Mario firmerà un contratto con il Milan fino al 30 giugno 2017". Così Milan Channel annuncia l'accordo tra il Manchester City e il Milan per il trasferimento di Mario Balotelli al club rossonero. Accanto al messaggio, l'immagine di Balotelli sorridente con la maglia del Milan.

Mino Raiola e Adriano Galliani hanno definito tutto. Balotelli ha accettato di ridursi l'ingaggio pur di tornare in Italia: guadagnerà 4 milioni netti più bonus, contro i 5 del suo stipendo al City. Quattro anni e mezzo la durata del contratto. Un acquisto definitivo e che si chiuderà sui 20-21 milioni di euro.

BERLUSCONI: "BALOTELLI MELA MARCIA"

Una decina di giornalisti, e qualche curioso sono radunati di fronte alla sede del Milan in attesa dell'annuncio dell'acquisto di Mario Balotelli. Adriano Galliani ha seguito le ultime fasi nel suo ufficio, dove è passato in mattinata Massimiliano Allegri prima di andare a Milanello per dirigere l'allenamento. Un gran colpo per il club di Silvio Berlusconi. Balotelli atterrerà domeni mattina a Milano e poi sosterrà le visite mediche.

SuperMario, però, non è il primo colpo "politico" di Berlusconi. Nel 2001, vinte le elezioni, Berlusconi prende Rui Costa per 40 milioni di euro e successivamente anche Inzaghi. Pure per l'attaccante Berlusconi dice di aver speso i soldi di tasca sua.

ALLEGRI: "BALOTELLI E' INCOMPIUTO"

Nel 2002 ecco Rivaldo. Il centrodestra frena alle amministrative, ma l'arrivo del brasiliano rinforza il presidente. Nel 2006 Shevchenko se ne va. Berlusconi perde le elezioni e l'attaccante è ceduto al Chelsea senza polemiche. Nel 2008 tocca a Ronaldinho. Il nome del brasiliano ricorre più volte durante la campagna elettorale. Nel 2009, Kakà sembra firmare con il Manchester City, ma si avvicinavano le elezioni e Berlusconi ritira il brasiliano dal mercato. Eccoci qui. 2013, elezioni vicine e Balotelli al Milan.

Gallery

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Calciomercato, Mario Balotelli è del Milan. Che colpo!

Today è in caricamento