Giovedì, 29 Luglio 2021
Appuntamento con la storia

Calcio e tennis, Mancini tifa Berrettini: "L'Italia domenica con il cuore a Wimbledon e a Wembley"

Storica finale per Matteo Berrettini a Wimbledon, L'azzurro ha battuto in semifinale il polacco Hubert Hurkacz ed è il primo tennista italiano a riuscirci nella storia ultrasecolare del torneo inglese. Sul campo centrale, si è sbarazzato dell'avversario in quattro set, col punteggio 6-3 6-0, 6-7, 6-4. Domenica affronterà il vincitore dell'altra semifinale, fra il numero uno del mondo Novak Djokovic e Denis Shapovalov

Con il successo nella semifinale a Wimbledon contro il polacco Hubert Hurkacz, Matteo Berrettini è il primo tennista italiano che disputerà l'atto finale del terzo torneo del Grande Slam. Nato a Roma il 12 aprile del 1996, Berrettini ha cominciato a impugnare la racchetta a 7 anni seguito da Raoul Pietrangeli, maestro e direttore tecnico del Circolo della Corte dei Conti.

Chi è Matteo Berrettini è il primo tennista italiano in finale a Wimbledon 

Nel 2010 il trasferimento al Circolo Canottieri Aniene, dove ha sviluppato il talento sotto la guida Vincenzo Santopadre, suo attuale coach. Il primo incontro da professionista è datato agosto 2013 al Futures Italy F21, e due anni dopo entra per la prima volta nelle classifiche ATP con la posizione numero 1674. Sempre nel 2015 ottiene il primo titolo ITF in singolare al torneo Italy F30. L'esordio ufficiale nel circuito ATP avviene agli Internazionali d'Italia nel 2017, con la sconfitta al primo turno contro Fabio Fognini.

Nel 2018 conquista il primo titolo ATP nel 250 di Gstaad e l'anno successivo ottiene la consacrazione entrando nella top 10 (al numero 8) del ranking con 2 titoli ATP 250 vinti, con la qualificazione alle ATP Finals e dopo aver raggiunto le semifinali agli US Open.

Nel 2020 si spinge fino ai quarti di finale agli Internazionali d'Italia, ma è la stagione in corso a regalare a Berrettini le soddisfazioni più grandi: vince l'ATP 250 di Belgrado, arriva in finale al Masters 1000 di Madrid e trionfa al Queen's ATP 500. Oggi il successo sull'erba di Wimbledon contro Hubert Hurkacz che proietta l'azzurro, il primo nella storia, in finale.

Berrettini in finale a Wimbledon: video e sintesi partita contro Hurkacz 

Forte ora il coro di chi con il cuore sarà a Londra questa domenica. A Wimbledon e Wembley come ricorda il Ct della Nazionale, Roberto Mancini che domenica nell'impianto londinese guiderà gli Azzurri nella finale degli Europei contro l'Inghilterra: "Complimenti a Matteo Berrettini, domenica tutti col cuore a Wimbledon e Wembley!".

"Ti ho visto crescere e diventare il primo italiano in finale a Wimbledon - scrive su twitter il presidente del Coni, Giovanni Malagò - Non potrò esserci di persona ma farò il tifo da qui. Tutta l'Italia è con te! Sappi che hai reso orgoglioso un intero Paese".  

"Mi serviranno un paio d'ore per capire quello che sono riuscito a fare..." commenta entusiasta, felice, emozionato Matteo Berrettini a caldo dopo la conquista della finale di Wimbledon. "Ho giocato una grande partita davanti a questo pubblico fantastico e a tutta la mia famiglia. Non avrei mai sognato un sogno così grande ed invece sono in finale. Dopo il terzo set, che pensavo di meritare di vincere, mi sono detto che dovevo reagire e l'ho fatto. Due anni fa su questo campo ho perso con Federer ma quella sconfitta mi ha aiutato ad essere qui oggi". Poi Berrettini rivela: "Sarà difficile non guardare l'altra semifinale", riferendosi al match in programma tra Novak Djokovic e Denis Shapovalov. E domenica? "Domenica? Devo crederci!".

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Calcio e tennis, Mancini tifa Berrettini: "L'Italia domenica con il cuore a Wimbledon e a Wembley"

Today è in caricamento