Venerdì, 17 Settembre 2021
Sport Stati Uniti d'America

Michael Phelps a cuore aperto: "La mia lotta contro la depressione"

Nel mondo dello sport parlare di malattie mentali inizia - finalmente - a non essere più un tabù. Il più grande nuotatore di tutti i tempi si racconta

Nel mondo dello sport parlare di malattie mentali inizia - finalmente - a non essere più un tabù. Qualcosa sta davvero cambiando, basti pensare al campione Nba Kevin Love, dei Cleveland Cavs, che ha trovato il coraggio di raccontare degli attacchi di panico di cui ha a lungo sofferto. Ora Michael Phelps - il più grande nuotatore di tutti i tempi, 28 medaglie conquistate alle Olimpiadi - ha confessato in un'intervista alla "Cnn" di soffrire di depressione.

"Esserne consapevoli può aiutare a salvare delle vite. Io voglio fare la differenza e contribuire a salvare delle vite. Per me questo è molto più importante che vincere un oro olimpico", ha detto il campione di Baltimora. Phelps da un paio d'anni si è ritirato, e promuive terapie per aiutare persone che hanno dei problemi psicologici. "Lo faccio perché quando ho cominciato ad avere delle forti crisi depressive ho avuto problemi a condividere il problema con le persone che avevo vicino e anche a chiedere aiuto. Oggi, invece, mi sento bene a parlarne con mia moglie o il mio terapeuta".

Per Phelps i problemi iniziarono nel 2012, ma ci vollero anni affinchè trovasse il coraggio di affrontarli. "Ci sono stati dei momenti in cui non avrei voluto essere vivo", ha dichiarato. Oggi nonostante "alti e bassi" Phelps racconta di riuscire a gestire meglio la situazione: "Posso contare sull'amore di tutta la mia famiglia. Una ventina di giorni fa ho passato un momento di forte depressione, che mi ha spaventato, è qualcosa che continua nella mia vita".

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Michael Phelps a cuore aperto: "La mia lotta contro la depressione"

Today è in caricamento