Mercoledì, 3 Marzo 2021

Milan, nuova bocciatura dall'Uefa: adesso rischia l'esclusione dall'Europa League

Da Nyon è arrivato un secco 'no' al settlement agreement presentato da Fassone per rientrare nei parametri del fair play finanziario: ecco quali sono gli scenari per la società rossonera

Fassone insieme a David Han Li (FOTO ANSA)

Brutte notizie per il Milan: da Nyon è arrivata un'altra pesante bocciatura al settlement agreement, l'accordo per rientrare nei 'paletti' del fair play finanziario. L'Uefa non è rimasta convinta dal piano presentato dall'amministratore delegato del Milan Marco Fassone. Già il 15 dicembre scorso l'Uefa aveva detto 'no' al voluntary agreements e adesso la società rossonera è stata rinviata a giudizio e attende una sanzione che dovrebbe arrivare entro il prossimo 15 giugno.

Oltre alla multa e ad un avvertimento, il timore più grande del Milan è il blocco del mercato o l'esclusione dalla prossima Europa League, conquistata dalla squadra di Gattuso con il sesto posto raggiunto nel campionato appena concluso. 

La bocciatura dell'Uefa deriva dal mancato rifinanziamento che Li Yonghong non ha ancora concluso. La copertura del fondo Elliot, secondo i vertici di Nyon, non garantisce la continuità aziendale e mette a repentaglio il progetto sportivo. Alla luce di questa nuova 'fumata nera', sembra sempre più probabile che la società rossonera si trovi costretta a privarsi di qualche big per non rischiare l'esclusione dalle competizioni europee. 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Milan, nuova bocciatura dall'Uefa: adesso rischia l'esclusione dall'Europa League

Today è in caricamento