Martedì, 26 Ottobre 2021
Mondiali di calcio

Mondiali, Prandelli pensa ai 23: Paletta c'è. Dubbio Pepito Rossi

Al ritiro Mondiali anche 4-5 riserve: cercasi portiere e terzini

Tanti segnali di allarme, e una certezza positiva: Gabriel Paletta farà parte del gruppo dei 23 azzurri che parteciperanno al Mondiale in Brasile. È l'indicazione fornita dall'amichevole di ieri a Madrid con la Spagna. Prandelli era in cerca di indicazioni per il quarto difensore centrale, per i terzini, per gli attaccanti: almeno una risposta l'ha ottenuta. Un'altra casella occupata, libere ne rimangono tra cinque e sette All'appuntamento del 26 maggio, data d'avvio della preparazione a Coverciano, il commissario tecnico vuole arrivare con 23 nomi 'certi', ma porterà anche 4 o 5 giocatori nel ruolo di riserve. Una precauzione da eventuali infortuni, ma anche una soluzione a qualche dubbio di troppo, che sia per le condizioni fisiche o per lo spessore dei prescelti in alcuni ruoli. 

La principale preoccupazione riguarda i terzini. Nei giorni scorsi, col suo staff, Prandelli faceva una riflessione: tutte le grandi squadre, di club o nazionali, non prescindono da giocatori completi in quel ruolo, e ora che anche Hodgson li ha trovati «al Mondiale troveremo tutta un'altra Inghilterra». Lo stage di Roma serve anche a questo. "Una panoramica sul futuro, ma uno o due posti per il Mondiale possono uscire anche da lì", dice Prandelli. Significativo che vi siano anche 9 giocatori dalla serie B, campionato che ha dato spazio ai giovani e usufruisce delle percentuali della A, sventolate dal ct. 

Con BUFFON e SIRIGU certi del posto al Mondiale, e in attesa di capire se DE SANCTIS può fare il terzo, BARDI o PERIN inclusi nel gruppo dei 31 di Roma sono sotto osservazione. Con PALETTA, BONUCCI, BARZAGLI e CHIELLINI, il reparto di difensori centrali è completo. L'ultimo dei quattro può fare anche il terzino sinistro, così gli esterni di ruolo dovrebbero essere in tutto. ABATE e MAGGIO in corsa per la destra, CRISCITO e DE SCIGLIO per la sinistra (ma il secondo è un jolly). Prandelli, dopo la Spagna, ha dichiarato le priorità per il Brasile: la condizione fisica e il ritorno al centrocampo di qualità. 

Così cinque posti sono certi: PIRLO, DE ROSSI, MONTOLIVO, THIAGO MOTTA e MARCHISIO (nessuna novità rispetto a due anni fa), per i tre posti mancanti nell'ordine CANDREVA, PAROLO, GIACCHERINI (penalizzato dall'impiego nel Sunderland), VERRATTI, POLI, FLORENZI, DIAMANTI. Infine l'attacco, incognita maggiore dopo che per mesi era sembrato il reparto 'blindatò. BALOTELLI è l'unica certezza, e non è un paradosso. Con lui OSVALDO conta su un posto. CERCI ieri ha ricevuto una mezza promozione. 

Poi molto dipende dall'eventuale recupero di Rossi: i tempi si sono un pò allungati, il 20 marzo il giocatore tornerà in Italia, comincerà a lavorare e "entro un mese da oggi capiremo qualcosa di più - dice il ct - Lo aspettiamo fino all'ultimo, ma nessuno vuole mettere pressione a nessuno". IMMOBILE, INSIGNE, DESTRO, GABBIADINI sono il lista di attesa. BERARDI poteva essere valutato nello stage di Roma, ma le tre giornate e il codice etico lo hanno escluso anche da questo. Difficile che dall'appuntamento della prossima settimana all'Acqua Acetosa possa venire l'uomo della provvidenza.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Mondiali, Prandelli pensa ai 23: Paletta c'è. Dubbio Pepito Rossi

Today è in caricamento