Venerdì, 5 Marzo 2021
un anno da dimenticare

Il capo della Honda parla chiaro: "Senza Marquez non si può vincere"

Alberto Puig, il team principal della Casa dell'Ala d'Oro, traccia un bilancio della stagione segnata dall'assenza del campione di Cervera

marquez/ ANSA

La Honda non può vincere senza il suo campione. Il giudizio di Alberto Puig, team principal della casa dell'Ala d'Oro, nella sua intervista a motogp.com è netto. L'infortunio di Marc Marquez pesa come un macigno sulle possibilità di vittoria della Honda. Ci sono, però, degli aspetti positivi da cogliere anche in questo 2020 che è per tutti da dimenticare a causa della pandemia.

In particolare Puig è contento dei progressi mostrati da Takaaki Nakagami con il team LCR e da Alex Marquez, che nella seconda parte di stagione è stato capace di conquistare due podi con il team Repsol.

MotoGp 2020, Honda: l’analisi di Puig

“Con Marquez  - spiega Puig era possibile vincere, senza di lui era impossibile.E’ stato un anno strano per tutti noi, non abbiamo avuto la possibilità di vincere il titolo MotoGp in questa stagione”.

 Puig rivolge un pensiero speciale a Stefan Bradl: “E’ stato un eroe. Doveva essere un tester ed è stato un pilota. Si è adattato velocemente, in alcuni giri abbiamo visto che era veloce e che ha capito la Honda".

Questo il pensiero di Puig su Alex Marquez: "Alex ha fatto davvero un bel lavoro, all'inizio dell'anno molta gente non contava su di lui. A metà della stagione ha fatto un passo avanti e si è dimostrato davvero veloce. Dal punto di vista della Honda ha fatto un passo in avanti migliore di quello che ci aspettavamo. Siamo molto contenti dei suoi progressi".

Puig commenta così le prestazioni di Nakagami e Cruthlow, piloti del team satellite LCR: “Nakagami ha dimostrato di poter stare con i migliori e ha fatto una buona stagione. Cal ha avuto alti e bassi ma ci ha aiutato a capire molte cose della moto in assenza di Marc”.

Ad ogni modo l'analisi del team manager della Honda ruota attorno all'assenza di Marquez. "Non è un anno da ricordare, il Covid ha colpito tutto il mondo, non solo noi. Comunque noi abbiamo perso uno dei nostri migliori piloti all'inizio della stagione.  Questo ha influito sull'intero programma del resto dell'annata".

In conclusione Puig si sofferma sui miglioramenti previsti per la Honda per il 2021: "Dobbiamo migliorare in tutti i settori, ma i nuovi regolamenti non ci permettono di farlo in molti settori. Quindi faremo il possibile seguendo i regolamenti che la Dorna ha approvato".

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Il capo della Honda parla chiaro: "Senza Marquez non si può vincere"

Today è in caricamento