Giovedì, 25 Febbraio 2021
la decisione

Motogp, indagine motori - Yamaha penalizzata, piloti non sanzionati: il tweet polemico di Marquez

La casa di Iwata penalizzata dalla FIM sconterà una penalità nel Mondiale Costruttori, mentre i piloti non saranno sanzionati. Piccata la reazione del pluricampione spagnolo su Twitter

La Yamaha è stata sanzionata per non aver rispettato il protocollo MSMA, necessario per apportare delle modifiche tecniche ai motori, ma la penalità non avrà conseguenze sul punteggio individuale dei piloti.

I commissari, quindi, hanno scelto la linea morbida con la casa di Iwata che dovrà scontare le penalità nella classifica costruttori, ma che non vedrà sanzionati i suoi piloti.

In particolare il team Yamaha avrà 50 punti in meno nel Campionato Costruttori, mentre saranno 20 punti in meno per Monster Energy Yamaha nel campionato a squadre e 37 punti in meno per il team Petronas Yamaha SRTnel campionato a squadre.

Si può immaginare il sospiro di sollievo tra i vertici del team nipponico che non avevano rilasciato nessuna dichiarazione appena saputo dell'apertura dell'indagine FIM sui motori.

MotoGp, motori Yamaha: la FIM grazia i piloti, il tweet di Marquez

L'oggetto dell'indagine sui propulsori, a causa delle valvole non conformi a quelle autorizzate, riguardava in particolare la prima gara a Jerez.

Se i commissari avessero deciso di squalificare gli Yamahisti l'ordine d'arrivo sarebbe cambiato: il francese Quartararo avrebbe perso i 25 punti della vittoria, lo spagnolo Vinales i 20 del secondo posto e Franco Morbidelli gli 11 del terzo gradino del podio.

I 25 punti di Jerez sarebbero andati a Andrea Dovizioso e la classifica Mondiale sarebbe stata riscritta estromettendo i piloti della casa di Iwata dalla lotta per il titolo.

La Yamaha potrebbe presentare appello per evitare la sanzione nella classifica costruttori ma anche le case concorrenti, come ad esempio la Suzuki in piena lotta per il Mondiale, potrebbero fare ricorso. Se ne saprà sicuramente di più nelle prossime ore a Valencia, dove sarà in programma il Gran Premio d'Europa.

Marc Marquez, una volta appresa la decisione, ha twittato: "Ora si scopre che i piloti non beneficiano dei vantaggi meccanici".

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Motogp, indagine motori - Yamaha penalizzata, piloti non sanzionati: il tweet polemico di Marquez

Today è in caricamento