Domenica, 20 Giugno 2021
MOTOGP CATALOGNA/ LA VITTORIA DI OLIVEIRA

MotoGp Catalogna: Oliveira trionfa, Quartararo perde il podio per colpa della tuta

Il portoghese della Ktm ottiene la sua terza vittoria nella classe regina. Sul podio le Ducati di Zarco e Miller. Soltanto 4° il leader del campionato

Yamaha Motor Racing

Miguel Oliveira trionfa nel Gran Premio di Catalogna, la settima prova della stagione MotoGp 2021. Il portoghese della KTM ha dato una dimostrazione di forza, resistendo al ritorno di Fabio Quartararo. Il pilota francese della Yamaha, leader del Mondiale, è stato poi penalizzato da un problema inedito. A 3 giri dalla conclusione la cerniera della sua tuta si è rotta. Ha dovuto fare i conti con il freddo, i rischi per la sicurezza e i fastidi derivanti da questo scomodo inconveniente.

MotoGp: Quartararo in pole

Anche per questo è finito lungo, rimediando una penalità. Il pilota transalpino è stato superato in pista dall'ottimo Johann Zarco (Pramac Racing) e, per effetto della sanzione, anche da Jack Miller (Ducati). Inizialmente, infatti, era stato retrocesso al quarto posto. I commissari di gara hanno poi deciso un'ulteriore penalità di altri 3 secondi così l'hanno retrocesso al sesto posto. Questo per aver infranto il regolamento tecnico sulla tenuta di gara. In caso di caduta avrebbe corso oggettivamente un grave rischio.

MotoGp, Catalogna: Oliveira vince, Zarco e Miller sul podio

Il secondo posto di Zarco (Pramac Racing) e il terzo posto di Miller sono la parte positiva del bilancio del team di Borgo Panigale. Tra le delusioni di giornata, invece, c’è ‘Pecco’ Bagnaia che, dopo lo 0 del Mugello, sulla pista del Montmelò non va oltre al 7° posto. Ora il pilota torinese deve recuperare 27 punti nella graduatoria iridata. Se vuole giocarsi il titolo non può più sbagliare.

Mir (Suzuki) chiude quinto e poi risale in quarta posizione per effetto della penalità ricevuta da Quartararo. Il campione mondo in carica è autore di una buona gara in cui, però, emerge nuovamente quanto sarebbe importante che riuscisse a qualificarsi più avanti. Qualche segno di ripresa da parte di Maverick Vinales (Yamaha), oggi sesto, quinto dopo la sanzione ricevuta dal suo compagno di team. Il pilota spagnolo della Yamaha in settimana ha cambiato il suo capo-tecnico proprio per trovare una maggior fiducia.

Binder (Ktm), ottavo, Morbidelli (Yamaha Petronas), nono e Bastianini (Ducati Esponsorama), decimo, completano la top-ten. Gli altri italiani: Luca Marini (Ducati Esponsorama), 12esimo, Lorenzo Savadori (Aprilia), 15esimo, Danilo Petrucci (Ktm), ritirato.

MotoGp Catalogna: ritiri per Rossi e Marquez

Anche Valentino Rossi, che per blasone merita sempre un capitolo a parte, ha visto finire nella ghiaia le sue speranze di arrivare in zona punti. Il Dottore è caduto proprio alla curva 10, la stessa in cui qualche giro prima era finito in terra il rivale spagnolo.

Alex Marquez (Honda LCRC), 11esimo è il miglior Hondista in pista. Un segno di come la crisi della Honda sia ancora in corso. Il fratello Marc è finito nuovamente a terra, dopo 8 giri, vanificando un inizio gara abbastanza promettente.

MotoGp, Honda: prosegue la crisi

La curva 10, recentemente riasfaltata, ha messo out anche Aleix Espargarò e la sua Aprilia. Quartararo, con qualche rimpianto, consolida la leadership in testa al mondiale. El Diablo è al comando con 115 punti. Il primo degli inseguitori è Johann Zarco (Pramac Racing), a quota 101. Miller (Ducati) sale a quota 90 e supera il compagno di team Bagnaia (Ducati), 88 punti.

MotoGp: il calendario aggiornato

La lotta Mondiale sembra ristretta a questi quattro piloti. Le Ducati, salvate oggi dalla fortuna, devono essere consapevoli che con questo Quartararo (Yamaha) non si può sbagliare. Il francese è meritatamente il favorito per il titolo. Domani i piloti della MotoGp saranno in pista al Montmelò per una giornata di test collettivi post-gara. Un'occasione per mettere a punto il miglior set-up sulle proprie moto. Il 20 giugno si torna in pista per il Gran Premio di Germania al Sachsenring.

MotoGp Catalogna: l'ordine d'arrivo

1. Oliveira (Ktm), 40’21”749
2. Zarco (Ducati), +0.175
3. Miller (Ducati), +1.990
4. Mir (Suzuki), +5.325
5. Viñales (Yamaha), +6.281
6. Quartararo (Yamaha), +7.815
7. Bagnaia (Ducati), +8.175
8. Binder (Ktm), +8.378
9. Morbidelli (Yamaha), +15.652
10. Bastianini (Ducati), +19.297

MotoGp, la classifica

1) Quartararo (Yamaha) 115 punti
2) Zarco (Ducati) 101
3) Miller (Ducati) 90
4) Bagnaia (Ducati) 88
5) Mir (Suzuki) 78
6) Viñales (Yamaha) 75
7) Oliveira (Ktm) 54
8) A. Espargaro (Aprilia) 44
9) B. Binder (Ktm) 43
10 Morbidelli (Yamaha) 40 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

MotoGp Catalogna: Oliveira trionfa, Quartararo perde il podio per colpa della tuta

Today è in caricamento