Sabato, 19 Giugno 2021
MOTOGP/ITALIA

La MotoGp fa tappa al Mugello: tutti i segreti dell’impegnativo e esaltante tracciato toscano

Un mix di curve lente, curve veloci e lunghi rettilinei lo rendono uno dei circuiti più impegnativi per piloti e ingegneri

Ducati Corse

‘L’Arrabbiata 1’, ‘l'Arrabbiata 2’, la ‘Casanova-Savelli’, la curva ‘San Donato’, le curve ‘Biondetti’, la curva Materassi, la curva Scarperia, il Correntaio, la Bucine. Ogni punto del Mugello, la sede del Gran Premio d’Italia di MotoGp, ha un nome mitico che è entrato nell’immaginario dell’appassionato delle 2 ruote.

Mugello: il circuito

Il Mugello è un circuito moderno con ottimi servizi. Si trova nella splendida campagna toscana, 30 km a nord-est di Firenze. Acquistato dalla Ferrari nel 1988, il tracciato di 5.245 km è stato costantemente rinnovato secondo standard elevati e ha una reputazione crescente come uno dei circuiti di gara più aggiornati, panoramici e sicuri al mondo.

Gran Premio d’Italia: il tracciato

Un mix di curve lente, curve veloci e lunghi rettilinei fanno del Mugello uno dei circuiti più impegnativi per piloti e ingegneri. Dopo aver ospitato il suo primo evento MotoGP nel 1976, dal 1994 è la sede del Gran Premio d’Italia. Soltanto lo scorso anno, a causa della pandemia di Covid-19, la gara della MotoGp non si è disputata. Si è corsa, invece, una gara del Mondiale di F1, vinta da Lewis Hamilton che centrò il suo 90esimo successo in carriera, compiendo un passo decisivo verso il suo settimo titolo mondiale.

F1: Lewis Hamilton 7 volte campione del mondo

Situato all'interno di una bellissima vallata toscana alberata, il Mugello offre al pubblico ampie aree di osservazione e la possibilità di piazzare tende e camper all’interno. Le caratteristiche principali del Mugello sono: il lungo rettilineo in salita, 1141 metri, che permettono alle MotoGp di raggiungere la supersonica velocità di circa 340 km/h, i cambi di pendenza, le curve cieche e improvvise (Arrabbiata 1 e Arrabbiata 2), una chicane destra e sinistra in discesa impegnativa come la Casanova-Savelli. Lì i piloti devono dimostrare tutta la loro abilità, frenando il più tardi possibile.

Il tifo indiavolato e l’atmosfera unica che si respira nel pre-evento l’hanno reso un appuntamento fisso per i piloti e per i tifosi italiani. Valentino Rossi, il Re del Mugello, ha vinto su questo tracciato per ben nove volte, sette consecutive.  

MotoGp Mugello 2021: gli orari in tv

Mugello: il circuito in sintesi

  • Lunghezza 5.245 chilometri;
  • larghezza 14 metri;
  • curve a sinistra 6;
  • curve a destra 9;
  • record del circuito Pole position    1m 45.519s (348.4 km/h) Marc Marquez (Honda, 2019).
Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

La MotoGp fa tappa al Mugello: tutti i segreti dell’impegnativo e esaltante tracciato toscano

Today è in caricamento