Martedì, 2 Marzo 2021
MOTOGP

MotoGp: la nuova Honda si presenta, Marquez tornerà solo quando sarà al 100%

Causa pandemia la presentazione della nuova RC213V si è svolta per la prima volta online. Pol Espargarò non vede l’ora di cominciare; Marquez gareggerà soltanto quando avrà recuperato completamente dall’infortunio dello scorso anno a Jerez

Honda HRC

Eccola la nuova Honda RC213V. La nuova moto del team Repsol è stata presentata oggi in un evento completamente online. Si tratta di un evento senza precedenti e che tutti si augurano non si debba ripetere. La presentazione in modalità virtuale è una novità dovuta alla pandemia.

La Casa dell’Ala d’Oro aspetta con trepidazione la nuova stagione, un’annata importantissima dove c’è l’obbligo di riscatto dopo un 2020 fortemente negativo

Per riuscire nell’operazione riscatto il team ufficiale Honda punta sul neo-acquisto, Pol Espargarò e spera che Marc Marquez possa rientrare in pista quanto prima. L’otto volte iridato, però, ha fatto sapere che rientrerà soltanto quando sarà al 100%. Non c’è ancora una data certa sul suo rientro in gara. Salterà sicuramente i test prestagionali, in programma a metà marzo in Qatar, mentre potrebbe esserci alla prima gara in programma il prossimo 28 marzo. Ma il condizionale è più che d’obbligo. L’unica certezza è che questa volta Marquez non affretterà i tempi di recupero.

L’attesa di Marquez e Espargarò

I due piloti stanno vivendo questo inizio di stagione in modo completamente diverso, anche sul piano emotivo. Pol Espargarò, che è passato dalla KTM alla Honda ufficiale, ha realizzato un sogno e non vede l’ora di mettersi alla prova in pista.

Nella sua carriera vanta 100 partenze in MotoGp ed è reduce da un’annata chiusa al quinto posto in classifica con cinque podi e due pole position.

"La pre-season di questa stagione è stato una delle più emozionanti della mia carriera è stato come aspettare la mia prima stagione o il mio debutto in MotoGP – ha detto Pol Espargarò. Guidare per il Repsol Honda Team è il sogno di ogni pilota e qualcosa di cui essere veramente orgogliosi. In poche settimane ho fatto dei passi in avanti, prima vedendo la moto a casa mia, ora indossando la tuta. Il passo finale sarà guidare la RC213V per la prima volta in Qatar. Questa eccitazione mi sta motivando ad allenarmi di più per essere nella miglior forma possibile per il Campionato del Mondo 2021. Sono qui nel Repsol Honda Team per raggiungere il successo e lottare al vertice: questo è l'obiettivo per il 2021 ".

Se Espargarò giustamente scalpita, Marquez è obbligato ad avere pazienza. Il primo obiettivo deve essere per forza quello di recuperare al 100% dalla frattura dell’omero destro.

“Dopo tanto tempo lontano è stato bello rivedere la mia moto e indossare la mia tuta. Il 2020 è stato un anno difficile per tutti e soprattutto per me con l'infortunio e con le gare viste da casa. Ma ho continuato a lavorare con i medici, con la mia squadra e con me stesso per recuperare e tornare in MotoGP. Certo, mi sarebbe piaciuto tornare prima, ma è molto importante ascoltare i medici e il mio corpo finché non sarò completamente in forma. Vedremo se ci vuole una gara, due gare, metà della stagione per essere lo stesso Marc. Non sarò ai test del Qatar perché mi propongo di tornare solo quando sarò al 100% e c'è ancora del lavoro da fare", ha spiegato Marc Marquez, il protagonista più atteso di questa presentazione.

Per vedere il calendario della MotoGp 2021 cliccate qui 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

MotoGp: la nuova Honda si presenta, Marquez tornerà solo quando sarà al 100%

Today è in caricamento