Martedì, 28 Settembre 2021
Sport

La MotoGp torna in pista: chi sono i favoriti per i round austriaci

Domenica al Red Bull Ring inizia la seconda parte di stagione. Saranno due gli appuntamenti consecutivi su una pista che sorride alla Ducati e alla KTM

Finalmente dopo una pausa sin troppo lunga si riparte. Lo spettacolo della MotoGp è pronto a riprendere, il sipario sulla seconda parte del campionato si sta finalmente per alzare.

Domenica inizia la seconda parte di campionato, che prevede due round consecutivi, il decimo e l’undicesimo della stagione sulla pista austriaca di Zeltweg, che ospiterà il Gran Premio di Stiria e il Gran Premio d'Austria.

Il Red Bull Ring è una pista che ha una storia recente, che è stata favorevole alle Ducati in ben cinque occasioni su sei. L’anno scorso vinse Andrea Dovizioso, che regalò il 50esimo centro in MotoGp alla casa di Borgo Panigale.

Il tracciato

Il Red Bull Ring è uno dei tracciati più veloci della stagione. I piloti corrono a una velocità media di oltre 180 km/h. Misura 4.318 metri ed è largo 13 metri. Ha 10 curve (sette curve a destra e tre curve a sinistra). Il rettilineo più lungo misura 626 metri.

I favoriti

Fabio Quartararo, in sella alla sua Yamaha, si presenta in terra austriaca da leader del Mondiale con 156 lunghezze. Il Red Bull Ring, però, è terra Ducati. Riuscirà il pilota nizzardo ad avere la meglio sui suoi primi inseguitori Johann Zarco (Pramac Racing), a quota 122 punti e Francesco Bagnaia (Ducati), 109 punti?

Anche l’australiano Jack Miller (Ducati), che di punti ne ha 100, vorrà sfruttare questa pista che sulla carta è amica per recuperare terreno nella graduatoria iridata.

L’altra moto da tenere d’occhio è la Ktm che qui l’anno scorso vinse con Miguel Oliveira. Il pilota portoghese, il sudafricano Brad Binder, Danilo Petrucci e Iker Lekuona vorranno ben impressionare in quella che è la pista di casa per la moto austriaca.

La wild-card

In sella alla KTM, inoltre, ci sarà una vecchia conoscenza del Motomondiale. Daniel Pedrosa, che è il pilota tester, avrà una wild-card per disputare questa corsa. Molti pensano che, se partirà con il piede giusto, non sarà lì soltanto per partecipare. Sarà sicuramente tra gli osservati speciali di questo Gran Premio.

Team e piloti in cerca di risposte

La Yamaha sulla carta è sfavorita su questa pista. Oltre a Quartararo vedremo come si comporterà Maverick Vinales, che ormai sta disputando le ultime gare con la casa di Iwata dopo aver preso la decisione di lasciare la squadra.

Nel team satellite Petronas Cal Crutchlow prenderà per tre gare il posto dell’infortunato Franco Morbidelli. Sarà quindi il compagno di team di Valentino Rossi, che va in pista con la speranza di trovare un risultato che gli dia un po’ di fiducia per affrontare questa seconda parte di stagione. Il Dottore non ha svelato la sua decisione su cosa fare il prossimo anno. Si ritirerà o continuerà a correre con il suo team in coppia con il fratello Luca Marini?

Anche la Honda merita un capitolo a parte. Marc Marquez da questa parte dell'anno si aspetta risposte sincere su quanto sia tornato a essere il campione di un tempo dopo il brutto infortunio. A lui e alla Honda, che senza di lui fa una fatica incredibile, servono risultati e continuità.

MotoGp, Austria: l’anteprima

  • Nome: Red Bull Ring
  • Giro più veloce: Dovizioso (Ducati), 1:23.827 (185.4 km/h) – 2019
  • Record del circuito: Márquez (Honda), 1:23.027 (187.2 km/h) – 2019
  • Velocità massima: Dovizioso (Ducati), 316.7 km/h – 2020
  • Lunghezza pista: 4,3 km
  • Distanza di gara: 28 giri (120.9 km)
  • Curve: 10 (3 a sinistra, 7 a destra)
  • Risultati 2020
  • Podio: 1° Oliveira (KTM), 2° Miller (Ducati), 3°P. Espargaró (KTM)
  • Pole Position: P. Espargaró (KTM), 1:23.580 (185.9 km/h) – 2020
  • Giro più veloce: Espargaró (KTM), 1:23.877 (185.3 km/h)

MotoGp Stiria: gli orari in tv

Sabato 7 agosto

ore 14,10-14,50 MotoGp Qualifiche (diretta Sky e DAZN; differita dalle ore 15.30 TV8);

Domenica 8 agosto

ore 14.00 MotoGp gara (diretta su Sky e Dazn, differita ore 19.30).

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

La MotoGp torna in pista: chi sono i favoriti per i round austriaci

Today è in caricamento