rotate-mobile
Domenica, 5 Dicembre 2021
MOTOGP

La promessa di Pecco Bagnaia: “Lavoreremo per puntare al titolo nel 2022”

Il pilota torinese della Ducati, deluso per la caduta nella gara di casa che ha vanificato la pole position, si è complimentato con il nuovo campione del mondo ma è già pronto a continuare la battaglia nella prossima stagione

Per poco non è stata la giornata che aveva sognato. A Misano, nel Gran Premio Nolan dell'Emilia Romagna e del Made in Italy, Pecco Bagnaia si stava involando verso la vittoria.

Bagnaia cade a Misano, Fabio Quartararo è campione del mondo 

A 5 tornate dalla fine era saldamente al comando e teneva a distanza di sicurezza Marc Marquez.  Il bis del successo ottenuto cinque settimane fa a Misano era lì, proprio a un passo.

Poi, all'improvviso, una caduta di anteriore alla curva 15 ha messo la parola fine alle sue chance di trionfare nuovamente in casa. Fabio Quartararo, grazie al quarto posto al Marco Simoncelli World Circuit, è diventato il campione del mondo 2021 della MotoGp.

Bagnaia commenta così questo Gran Premio che è stato decisivo per la stagione: “Quest’oggi ho dato davvero il massimo per cercare di tenere aperto il campionato, ma purtroppo è andata così - ha detto Pecco Bagnaia. Siamo stati molto competitivi anche questo fine settimana, lottando ancora una volta per la vittoria e sono contento della mia performance di oggi, anche se sono deluso del risultato finale. Faccio i miei complimenti a Fabio: si è meritato questo titolo, che già aveva sfiorato lo scorso anno. Noi continueremo a lavorare per cercare di essere sempre davanti e sicuramente, dopo quest’anno, inizieremo la prossima stagione nuovamente con l’obiettivo di puntare al titolo.”

La domenica di Misano è stata amara anche per l'altro pilota della Ducati, l'australiano Jack Miller: "Abbiamo deciso di utilizzare una gomma dura anteriore per la gara, ma probabilmente non si è rivelata la scelta migliore. Verso le 13, il cielo si è rannuvolato e le temperature si sono abbassate molto rispetto a quello che ci aspettavamo. Alla curva 8 ero piuttosto vicino a Pecco: ho frenato forte e forse questo potrebbe aver influito sulla temperatura della gomma davanti. Quando sono arrivato alla curva 15, ho perso l’anteriore e non ho potuto fare nulla per evitare la scivolata. Sono molto dispiaciuto, sia per me che per la squadra, ma come sempre abbiamo dato davvero il massimo tutto il weekend. Ora cerchiamo di voltare pagina e cercare di chiudere bene questa stagione”.

La Ducati si può consolare con lo strepitoso podio di Enea Bastianini del team Esponsorama Avintia Racing, che era già stato autore el terzo posto nella gara disputata a Misano a settembre.

Positiva anche la prova del pilota collaudatore Michele Pirro, presente a Misano in qualità di wild card. Ha chiuso dodicesimo la gara dopo essere partito dalla ventiduesima posizione in griglia.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

La promessa di Pecco Bagnaia: “Lavoreremo per puntare al titolo nel 2022”

Today è in caricamento