rotate-mobile
Martedì, 7 Dicembre 2021
DAKAR 2022

La nuova vita di Danilo Petrucci: tra un mese dalla MotoGp alla Dakar

Domenica 14 novembre Danilo Petrucci, in sella KTM Tech3, chiuderà la sua carriera da pilota di MotoGp

Domenica 14 novembre nel Gran Premio della Comunità valanciana, Danilo Petrucci, in sella KTM Tech3, chiuderà la sua carriera in MotoGp. Il pilota ternano, classe 1990, esordì nella classe regina del Motomondiale nel 2012. Ha disputato 168 gare, vincendone 2 e salendo per 10 volte sul podio.

Il suo miglior risultato finale in classifica è il sesto posto. Ha ottenuto 837 punti iridati e ha realizzato per 2 volte il giro veloce.

La sua ultima vittoria resterà quella ottenuta nel Gran Premio di Francia nel 2020 quando, in una gara bagnata sul circuito Bugatti, fece vedere ancora una volta tutte le sue doti.

L’avventura di Danilo Petrucci in MotoGp è finita improvvisamente quest’anno con le promozioni nel team Yamaha Tech3 dei piloti che hanno animato la stagione Moto2, Raúl Fernández e i Remy Gardner.

Per Petrux, durante quest’ultima difficile annata in MotoGp, è nata una grande opportunità che gli ha permesso di realizzare un grande sogno. A 31 anni correrà la sua prima Dakar, il rally raid più famoso al mondo, in sella a una Ktm Tech3.

"Correre la Dakar è sempre stato il mio sogno, sin da bambino, da quando guardavo i video degli anni '80, '90. Ora, grazie a Ktm, è un sogno che diventa realtà.

Sarò l'unico pilota che in appena un mese gareggerà nel Mondiale MotoGp e poi alla Dakar. Per me sarà un grande orgoglio essere lì. Il mio obiettivo principale sarà terminare la gara e divertirmi.", ha commentato Petrucci nel comunicato diffuso dalla KTM.

Recentemente KTM, in uno stage a Dubai tra le dune più impegnative del Medio Oriente, ha messo a disposizione di Petrucci alcuni insegnanti d’eccezione: Toby Price, Matthias Walkner e Kevin Benavides, i vincitori della marca austriaca.

“È stato incredibile vederli guidare e sono stati molto gentili mentre mi davano i loro insegnamenti. Spero che l'allenamento che faremo durante il prossimo mese sia sufficiente. So che sarà una gara molto dura, ma anche emozionante", ha spiegato 'Petrux'.

Per prepararsi per l'evento di 14 giorni che inizierà in Medio Oriente il primo Gennaio, Petrucci dovrà imparare a navigare nel deserto. Lo farà anche grazie al prezioso aiuto del Rally Sport Manager della Ktm, Jordi Viladoms.

Gli torneranno molto utili le sue qualità come pilota enduro e di motocross.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

La nuova vita di Danilo Petrucci: tra un mese dalla MotoGp alla Dakar

Today è in caricamento