rotate-mobile
Sabato, 15 Giugno 2024
Sport

Assistente dell'arbitro vuole foto ricordo con Messi in campo. Su Twitter è già idolo

Yegros era alla sua ultima partita ufficiale e può quindi infischiarsene di eventuali multe Fifa

Una foto con Leo Messi non è certo una cosa strana, sono in tanti che la chiedono. Forse non era però mai successo che sia stato uno degli assistenti dell'arbitro di una partita ufficiale: è successo ieri subito dopo la fine del primo tempo nell'incontro tra l'Argentina e il Cile per le qualificazioni in vista dei Mondiali brasiliani. A bloccare Messi in mezzo al campo, allo stadio Nacional di Santiago, è stato il paraguaiano Nicolas Yegros, il quale, per niente intimidito, ha chiesto alla Pulce di fermarsi un attimo per farsi appunto scattare la foto ricordo. Yegros era alla sua ultima partita ufficiale e può quindi infischiarsene di eventuali multe Fifa, hanno ricordato i media sudamericani commentando la 'trovatà di Yegros e la foto, circolata poi per ore su Twitter diventando idolo di tutti.

Tornando al calcio giocato Leo Messi e Gonzalo Higuain hanno regalato una importante vittoria (2-1) all'Argentina contro il Cile, in una delle partite giocate ieri nelle qualificazioni in Sudamerica per i Mondiali brasiliani. L'altro risultato chiave della giornata è stata la goleada (4-1) con la quale la Bolivia ha affondato a La Paz l'Uruguay. Allo stadio Nacional a Santiago, l'Argentina ha risolto tutto in due minuti del primo tempo. A segnare per primo, al 28', è stato Messi, che ha sfruttato un lungo ma preciso passaggio di Fernando Gago. Due minuti dopo è stato Higuain, con una brillante azione personale, a raddoppiare.

Entrambi i gol sono arrivati proprio mentre a dominare l'incontro era il Cile, che non è però riuscita ad andare in rete. Nel secondo tempo l'Argentina ha riequilibrato la partita, anche se a segnare, al 46', è stato il Cile con Felipe Gutierrez: Messi e compagni hanno comunque resistito l'attacco finale della nazionale di Santiago, e la partita è così finita 2-1. Se l'Argentina sorride, l'Uruguay piange. Dopo la goleada (3-0) subita qualche giorno fa proprio di fronte alla 'Seleccion' di Buenos Aires, la 'Celeste' è nuovamente crollata, questa volta con la Bolivia, che ha vinto 4-1: l'eroe di La Paz è stato Carlos Saucedo, autore di tre reti (al 5', 50' e 55').

A segnare l'unico gol uruguayo, all'80', è stato Luis Suarez. La nazionale guidata dal 'Maestro' Tabarez ha chiaramente risentito dell'altitudine dello stadio boliviano 'Hernando Siles', a 3.600 metri, confermando d'altra parte che si trova in una crisi profonda: nelle ultime quattro partite, ha portato a casa un solo punto. Negli altri due incontri di ieri, il Paraguay ha battuto (1-0) ad Asuncion il Perù, mentre a Caracas l'Ecuador e il Venezuela hanno pareggiato 1-1. In attesa delle prossime partite (in programma a marzo), l'Argentina ha 20 punti e rimane in testa alla classifica, davanti a Ecuador (17) e Colombia (16, una partita in meno). Tre squadre (Venezuela, Uruguay e Cile) hanno 12 punti, la Bolivia e il Perù 8. A chiudere la classifica è il Paraguay, con 7 punti.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Assistente dell'arbitro vuole foto ricordo con Messi in campo. Su Twitter è già idolo

Today è in caricamento